lunedì 11 febbraio 2008

Notturno

Sto meglio se scrivo. E in questo momento non sto un granché.
La nave non è ancora salpata ed è già in balia di correnti avverse. Perché dev'essere?
So di avere accanto nostromi e mozzi valorosi, il loro entusiasmo, i loro occhi non sono solo un conforto.
Pure non è suficiente. No.

Domani o dopodomani, quest'inquietudine sarà un ricordo?
In questo momento non so crederlo.

25 commenti:

Anonimo ha detto...

Che succede Capitano? Perchè questa inquietudine?Cosa ti preoccupa? Forse qualche tempesta in arrivo o cos'altro?

servitore ha detto...

maestro in tutti i viaggi ci sono tempeste in arrivo..la potenza del vento sembra ke possa distruggere il battello ed invece poi ci si rende conto ke il peggio è passato..il battello è salvo..giuseppe siamo pronti per partire..aspettiamo tue notizie..siamo tutti con te anke nelle tempeste ke sembrano uragani..

Giuseppe ha detto...

Caro servitore, non ci crederai, ma leggo solo adesso i commenti al mio sfogo di ieri notte. E tranne l'ora, ancora più avanzata, non è che sia cambiato di molto il mio umore; ma nessuno tema: l'ardimento del capitano è più forte di ogni tentativo di avvilirlo. A breve inizieremo, sembra quasi una litania la mia, visto che lo ripeto oramai da settimane, ma spero la nostra impazienza venga colmata da un esperienza ancor più esaltante di quella di due anni fa.
Quantomeno abbiamo questo spazio virtuale - che ironia! - per i nostri incontri! E' già qualcosa, almeno per me..

Grazie davvero, comunque! La nave è salda perché ha uno splendido equipaggio. E perché nella stiva il capitano sa di avere un servitore fedele e - che meraviglia! - sempre sorridente..

2°lettore ha detto...

SIAMO TUTTI CON TE CAPITANO!!!

servitore ha detto...

Maestro la nave è salda non solo per il suo equipaggio strepitoso..ma xkè a guidarla è una persona speciaele ke farà di tutto per portarla via dal porto dove per è attraccata...tutto l'equipaggio non vede l'ora di iniziare.. questa voglia si legge anke nei tuoi occhi..non vediamo il momento di fare il primo passo xkè un viaggio inizia sempre con il primo passo..e tutti noi siamo pronti a partire..abbiamo tutto pronto maestro..la voglia c'è la magia anke...a presto dal servitore

Anonimo ha detto...

capitano passa in farmacia e comprati AXMAMAMINA. Non è proprio contro le tempeste del mare ma se può di dà sollievo per il mal di mare. Ciao e in bocca al lupo.

giuseppe ha detto...

Crepi! Crepi! Crepi!

Anonimo ha detto...

io sn pronta, nn c'è bisogno di farmaci... anche il mare sarà con noi!

Anonimo ha detto...

cosa c'è mio valoroso? i nostri occhi hanno visto cose che credevamo perdute!! Le nostre vite sono approdate in luoghi insperati! (il tuo luogo è nelle persone che ami).. Salperete al più presto, le acque saranno agitate, qualcuno si perderà in mare, io per prima che nn posso partire con voi:(...ma approderai in porto sicuro, il sicuro successo di un equipaggio forte e audace che avrà come guida i grandi occhi di chi vede oltre.. di chi ha già realizzato e realizzerà sogni e progetti puliti onesti coraggiosi giovani...
a te il mio affetto la mia stima
buon viaggio...
la caffarina

giuseppe ha detto...

Ho un enorme bisogno delle persone che riescono a farmi riflettere. Anche se spesso nn sono d'accordo con te, tu sei una di quelle. Che tu nn possa partire con noi, è un peccato, davvero.. Puoi sempre venirci a trovare quì, potrai saltare su se ti ritroverai sulla stessa rotta del battello anche se per fugaci incontri..

I luoghi che amo sono molteplici, non tutti hanno un volto; quelli che ce l'hanno nn mi faranno mai chiedere "che ci faccio quì?"

Bona fortuna!

servitore ha detto...

leggendo questi messag. mi rattristo...avevi ragione nn avevamo un posto dove incontrarci ma questo blog...tutto è più difficile..ci manca il nostro capitano, il pezzo grosso, colui ke aveva ancora tanto da insegnarci, ke vedeva a colori quando noi vedevamo tutto in bianco e nero, ke ci faceva vedere le sfumature quando noi riuscivamo a vedere sl due colori..ma c'è la faremo ne verremmo fuori da quest'uragano

Anonimo ha detto...

quando ti ho detto qualcuno si perderà in mare, non avrei mai creduto che fossi proprio tu quello... e in quel modo MA.. ti ho sentito il giorno prima e il mio orecchio sente il tuo riso la tua allegria il tuo rispondere al telefono ohhhhhhhh cuginetta!!!! ti amiamo tanto.. mi macherà il tuo dirmi CHISSI' CIOLLA.. hai visto cerchiettino ganzo che ho indossato per il tuo funerale? ti immagino in Paradiso a dire a tutti: quella ciolla è la cuginetta... per farti ridere ancora, sempre.. come hai detto tu una volta DI MIA NUN TINNI Pò DISPISARI...
Cara Tania di te mio cugino diceva sempre: sta picciuttedda è troppu duci... (è da qua capiamo che era troppo buono ahahah, scherzo ovviamente)ci tenevo a dirtelo.. stai su con il morale e pronta a viaggiare frederick attende noi per raccontare di come la piccola incontrò il lupo bianco...
la caffarina

servitore ha detto...

grazie "la cafferina"...grazie
cmq giuseppe torto nn ne aveva si CIOLLA...ciao la cafferina

Francesca ha detto...

Amore mio,
l'inquietudine è fuggita via col vento.. e tu sei fuggito via con loro.. Un mese fa, a quest'ora tutto doveva ancora accadere, tutto poteva ancora essere diverso.. Il tuo volto mi sorride, sembra suggerire un segreto.. sento l'eco della tua voce sussurrare le note di Giorgia ..

"Se ti potessi stringere, appoggiarmi a te,
potessi raccontarti essere con te..
Senza segreti, senza bugie..
senza parole te lo direi
che al mondo esiste un posto
dove rinchiuderci a giocare..
a ridere del mondo, che non ride mai...
e dove esiste un posto
pieno di aria e di canzoni..
da respirarci dentro
per non fermarsi mai..."


La tua voce.. amore mio.. la tua voce... la sento echeggiare dentro me..
Una parte di me è già lì con te, fra le nubi a giocare come sempre..
Scorrono i minuti.. inesorabili.. Ti vedo, zaino sulle spalle, controllare nelle tasche del giubotto.. e poi un bacio, come sempre, prima di richiuderti la porta alle spalle sorridendomi "A più tardi"...

A più tardi, amore mio, a più tardi.. so bene che di fronte all'eternità è solo un "a più tardi" tutto questo.. ma a volte sembra così infinito questo "A più tardi"..

Francesca ha detto...

Dovrei star qui a soffrire
A macerarmi dentro
A pensare il pomeriggio e anche la notte
Senza sapere perché
NON VIVO SENZA TE
NON VIVO SENZA TE

Dovrei pensare in termini di mesi
Forse di anni
Sarebbe il tempo per dimenticarti
Non voglio neanche pensarci
NON VIVO SENZA TE
NON VOGLIO VIVERE SENZA DI TE

Vuoi che lo canti in una splendida canzone
Così la sentirai cantare da milioni di persone
NON VIVO SENZA TE
NON VIVO SENZA TE
Scrivere una canzone
È come ballare per ore
Prima di cadere a terra finito dallo sforzo
Finalmente morto
NON VIVO SENZA TE
NON VOGLIO VIVERE SENZA DI TE

Vuoi che lo canti in una splendida canzone
Così la sentirai cantare da milioni di persone
NON VIVO SENZA TE
NON VIVO SENZA TE

NON VIVO SENZA TE
NON VOGLIO VIVERE SENZA DI TE

Anonimo ha detto...

Vasco Rossi - Non Vivo Senza Te

Biagio Antonacci ha detto...

Certe volte guardo il mare,
questo eterno movimento,
ma due occhi sono pochi per questo immenso
e capisco di esser solo
"e passeggio dentro il mondo
ma mi accorgo che due gambe non bastano
per girarlo e rigirarlo.

e se è vero che ci sei
batti un colpo amore mio
ho bisogno di dividere
tutto questo insieme a te"

-- Se è vero Che ci Sei

Francesca ha detto...

Questo è l'Oceano e questo è Arturo.
L'Oceano è reale e Arturo crede che lo sia.
Poi volto le spalle al mare e non vedo altro che terra.

Continuo a camminare e la terra si estende fino all'orizzonte.
Un anno, cinque anni, dieci anni, senza vedere il mare.
Cos'è accaduto al mare, mi dico?
Il mare è qui, rispondo, nel magazzino della memoria.
Il mare è un mito. Non è mai esistito.

E invece c'era!
Lo so perchè sono nato sulle sue sponde, mi sono bagnato nelle sue acque!
Mi ha nutrito e mi ha dat pace, e le sue affascinanti distanze
hanno alimentato i miei sogni!

No, Arturo, il mare non è mai esistit.
Non è che desiderio, il tuo, ma continua pure a camminare nel deserto.
Non lo rivedrai mai più, il mare.
E' un mito in cui una volta hai creduto.

Eppure sorrido, perchè ho ancora il salino nel sangue,
e la terra, con tutte le sue strade, non riuscirà a confondermi,
perchè il mio sangue tornerà alla sua sorgente.

Anonimo ha detto...

John Fante - Chiedi alla polvere

t.a. ha detto...

Io credo in quel ke stiamo facendo..e voglio ke il tuo nome..il tuo sorriso..nn vengano dimenticati..maestro aiuta tu in questo...

Francesca ha detto...

Ed è ancora, sempre notte.. non cambia mai questa cosa, vero amore mio?
Abbiamo fatto il saggio.. ed è andato bene, ci siamo divertiti.. siamo andati anche su Internet, e MariCicci e Massimo ci hanno potuto seguire ..

.. e non sto meglio se scrivo, no.. e domani sarà come oggi e come ieri.. e non c'è più nessuno che m'impedisca di pensare "Che ci faccio qui?".. nessuno..

giusy ha detto...

"sto meglio se scrivo e in questo momento non sto un granchè" mi manca l'aria, mi manchi ancora e di più tu cuginetto mio! e quante cose vorrei dirti, ma che senso ha? quante cose ho paura di dimenticare... i dettagli, quelli che rendono unica una persona! dona serenità a Francy oggi perchè non voglio cercarla... so che preferirebbe così, sarà lei a farsi sentire se vorrà, non voglio senta pure il mio "peso"! e ancora una volta uso il tuo blog per quel dialogo immaginario con te!!

smetterò mai di cercarti? mai... mai... so che sei nel mio cuore, chiuso lì per sempre, nella mia mente, nella mia anima... ma non mi basta, non può bastarmi sentire la tua voce sull'mp3, vederti su internet! lo sai che mi sarei autoinvitata a cena stasera? si che lo sai... altro che privacy che avevate con me sempre tra le scatole... :)

Francesca T. ha detto...

Sto meglio se scrivo.. si, amore mio, è sempre così.. se scrivo parlo alla mia anima, parla la mia anima.. e lì tu sei..

shiatsukina... ha detto...

sto meglio se scrivo.... sarei stata meglio se avessi potuto raccontarti tutto quanto! quante cose ti sarebbero piaciute e quante no? non so... mi piaceva pensare che vegliassi su di me e sulle persone che mi riempiono l'anima!! oggi preferisco pensare che deve bastarti la tua "dimensione", la tua "quiete" e che non devo appesantirti con le mie lacrime! un anno fa, tramite le mani di un'altra persona, ho sentito me stessa e ho sentito te che mi dicevi: "è l'ora che tu mi lasci scivolare via..." da allora ho imparato tanto!
ogni tanto, attraverso le nuvole, sbircia un poco e regalaci un sorriso.... non ti chiedo altro....

Anonimo ha detto...

E dove mi rifugio quando guardo le nuvole e NON PASSA, semplicemente non passa Giuse '...?? Ma dov'e' la tua voce, il tuo sguardo, dove sono i tuoi occhi?

Nel Periodo Natalizio in quale avventurà si imbarcherà il Battello?

SI RIPARTEEEEE!!!!!


ilbattelloebbro


Si continua a veleggiare...

A tutti i marinai dell'Ebbra Ciurma e agli altri naviganti!
Ci vediamo domani 29/09/09 alle ore 21 al parco robinson..nn mancate!!!!!

Che saggio sarà???

La strega comanda Opuscolo Opuscolo..

In che giorno il Battello raggiungerà il Teatro in Fondo al Mare?

Pubblicare o non pubblicare: questo è il problema

Proviamo a lanciare un sondaggio: cosa vi piacerebbe che la compagnia del battello mettesse in scena tra le seguenti opzioni?