martedì 1 aprile 2008

Dipingiamo il battello....


"Gettaaaate gli ormeeeggiiii!"
La voce del nostromo sembrò un boato, ma i marinai erano pronti e in un batter d'occhio gli ordini furono eseguiti, l'ancora scese tra i flutti fino al fondale roccioso.
"Bene, adesso possiamo scendere a terra. Uomini giù le scialuppe."
A terra, quindi, per ristorarci tutti, per fare scorte di viveri e pensare con calma al futuro.
Abbiamo uno spettacolo da mettere in scena, perchè non proviamo a immaginare come lo vogliamo realizzare? Cominciamo a dare forma al Battello, all'Imbuto d'Oro... Immaginiamo i colori, ma anche le musiche.. Cosa vi piacerebbe, cosa vorreste assolutamente vedere su quel palco?
Ma poi sarà un palco?...
Forza marinai.. suggerite!

89 commenti:

Francesca ha detto...

Un'idea che avevamo avuto con Giuseppe era quella di recuperare alcuni edifici o luoghi "storici" di Marineo, posti che fossero ricchi di significato: il castello, il mulino Caifarsi,l'abbeveratoio del Boschetto,... quindi, al contrario della Dimostranza, avremmo portato la gente da un "quadro" all'altro della storia.. Non so se è sfruttabile come idea, quando ne abbiamo parlato ancora non c'era una storia da raccontare.. però... chissà... a me qualcosa in mente viene.. fatemi sapere voi cosa ne pensate..

servitore ha detto...

francesca io credo ke sia una cosa veramente bella..e ke si possa sfruttare tanto..in questo potrebbero esserci d'aiuto rosanna barbaria e giuseppe inguì...speriamo bene..io avevo pensato nel basso del "palco" farlo proprio come una battello anke se sara difficilissimo..fare prendere al palco la forma veramente reale di un battello...

servitore ha detto...

nn so come ci potrebbe entrare ma la rocca per esempio..

412 ha detto...

Io ho pensato per prima cosa alle vele, sn un semplice dettaglio indispensabile per il nostro battello.
Per quanto riguarda i luoghi ne ho pensato uno a cui tutti siamo legati, ma che nn so cm potrebbe mai essere inserito nello spettacolo e "a madunnuzza". Oppure i mulini a risalaimi, oppure ancora il lago cn il suo imbuto o MUTU, che non sarà d'oro, ma potrebbe dare l'idea...

Francesca ha detto...

Il lago sarebbe splendido, ma così coe gli altri luoghi "fuori" Marineo,non sono agevoli da raggiungere o da sistemare per il pubblico.. Però, altra idea, potremo eventualmente sfruttrali se vogliamo trarre un "film" dalla nostra storia.. un video, un documentario, uno spot....

E' splendido come da ogni idea ne nascano tante altre.. Continuiamo così, d'accordo? Scusate solo se nn riesco ad essere più presente con i commenti... Ma vi seguo, anche se nn scrivo spesso..

Anonimo ha detto...

eppure al boschetto c'è un posto, tipo anfiteatro, con al centro uno spazio e tutto intorno ai lati lo spazio per il pubblico...

Anonimo ha detto...

ciao cari.. mamma mia quanto scrivete, basta fermarsi un giorno e ci sono 30 commenti in più.. non vi sto dietro.. si potrebbe fare uno spettacolo di giorno al lago o alla madinnuzza (immaginatevi il tramonto) e uno più facilmente raggiungibile la sera..perchè un solo spettacolo scusate?? lo so lo so che mancano i fondi probabilmente ma si potrebberp fare più repliche.. tanto a fine giugno dovremmo essere tutti più liberi.. e perchè no.. ci sarebbe anche luglio, agosto settembre.. francyyyyy aspettatemiiiiiiiiiiiiii
la caffarina

Anonimo ha detto...

anche io mi perdo mesò; bellissime tutte le storie... ogni volta che pare finire, vi fate venire in mente cose ancora più sorprendenti!
Bella anche l'idea di uno spettacolo itinerante... o uno spettacolo in 3-4 puntate da mettere in scena in posti diversi.
Perchè limitarsi? e poi penso che se ognuno di noi dà il suo contributo in qlhe modo, ce la facciamo anche se sforiamo un pò coi contributi...
state incasinando l'anima anche a me, di norma molto poco coinvolta in qsto settore, forse solo per immensa ignoranza, però siete troppo tochi e non riesco a non leggervi!!!!
bacio

p.s. vi voglio bene, perchè attraverso voi conosco giuseppe un pezzettino di più.

p.p.s grazie vincè per la disponibilità che hai dimostrato nei miei confronti stamattina.

sulu nn'a carta ha detto...

mihi, il commento pubblicato 2 volte e il nome non lo ha messo... unn'è cosa me u computer, è inutile!!!
4 anni fa a qst'ora eravamo a porticello frà...

servitore ha detto...

mi ricordo ke quando è nato il blog..a scrivere eravamo in pochi..giuseppe xrò mi diceva sempre.."il blog è poco visitato xrò io sono sicuro ke scriveranno e verranno fuori tante idee"
nn aveva poi tutti i torti..

si potrebbe fare 1 spettacolo a puntate.. e in luoghi diversi...potremmo sfruttare il cortile..o il piano..anke se d'estate il cortele è molto sfruttato x lo sport.. ma se si pianifica tutto anke noi potremmo avere il nostro spazio...

Anonimo ha detto...

tutti che dicono " si poterebbe fare" ma nessuno si rende conto che tutte queste cose sono di difficile attuazione ? sia per noi , sia per chi ci deve aiutare. questa a mio parere è una cosa da fare col tempo.
Per quest'anno avendo poco tempo si dovrebbe andare piu' sul sicuro. io non c'ero al primo battello ma mi è parso di sentire che in tanti mesi avete avuto molte difficoltà.
ora in meno tempo volete fare cose piu lunghe e difficili.
Ricordiamoci che allo stato attuale non abbiamo un luogo dove riunirci e provare.
sarà che sono nuovdel battello ma mi pare ancora tutto per aria

servitore ha detto...

CARO anonimo..forse nn abbiamo 1 posto dove incontrarci ma abbiamo la disponibilità di tante persone..vincenzo ke in questo ci sia stato d'aiuto e ancora ci sarà d'aiuto...purtroppo quello ke è successo ci ha tagliete le gambe

è vero sono difficili da realizzare ma se ci mettiamo in testa 1 cosa io sono sicura ke la portiamo a termine..nel primo battello è stato cosi..ed anke in questo sarà cosi..se tutti dicono si può fare è fer mettere delle idee in mezzo..idee ke poi verranno valute...ciao

Anonimo ha detto...

lo so . però rischiamo di volere fare troppe cose che non sappiamo fare. non e'detto che basti la volontà per realizzare queste cose.
secondo me dovremmo raccogliere queste idee e metterle in atto col tempo, non per forza da qua a giugno se ni rischiamo di confonderci. ciao

2°lettore ha detto...

Io vorrei suggerire una cosa (spero che venga presa in condiderazione) ma visto che dovremmo allestire due spettacoli perchè non ripetere il battello uno e nel secondo spettacolo mettere in scena il battello due? Almeno uno lo abbiamo diciamo già mezzo pronto...che ne dite? sarebbe una bella cosa...secondo me...

Anonimo ha detto...

ma vedi , io credo che cosi chi non ha partecipato al primo si sentirebbe escluso. inoltre tutte le energie che abbiamo le dovremmo sfruttare per preparare lo spettacolo nuovo , perche c'eè poco tempo, e apreparare due spetacoli diversi non ce la facciamo secondo me. CMQ sarebbe bello rivederlo tutti assieme il primo battello

412 ha detto...

Io penso che nn sia poi così male unire e proporre le nostre idee, nulla è impossibile da fare... non ci devono scoraggiare le difficoltà, noi abbiamo un obiettivo e lo porteremo a termine!...

Anonimo ha detto...

secondo me dobbiamo essere realisti...fantasticare è bello ma se abbiamo intenzione di portare in scena lo spettacolo per giugno-luglio dovremmo inizire a ptovare, ad avere un copione, ad avere un locale!non possiamo mettere troppa carne sul fuoco perchè rischieremo di farla bruciare.per cui non sono molto daccordo sul fatto di ripetere il battello 1 perchè non abbiamo il tempo necessario per farlo. e come si dice la gatta frettolosa fa i gattini ciechi...a buon intenditor poche parole

Anonimo ha detto...

pienamente d'accordo. gli obiettivi si ragiungono pianificando il lavoro da fare.abbiamo tre mesi per fare un 'enormita di lavoro. per cui restiamo coi piedi per terra. se c'erano tutte queste possibilità perche tra l'ultima riunone e la prossima passeranno dieci giorni? questo è tutto tempo perso che non potremo recuperare. e cmq si dice tre mesi tanto per dire , ma in realta ci vedremo poke volte alla settimana ( ammesso che ci sia il locale) e in cosi poco tempo dobbiamo ralizzare cose alla nostra portata.

Le altre brillanti idee potremmo magari realizzare in fututo, non per forza tutto assieme

412 ha detto...

Lasciamo che le cose facciano il loro corso... di idee ce ne saranno milioni, anzi più ce ne sono meglio è, e non ci saranno idee giuste o sbagliate, ognuno è libero di dire la sua...

Anonimo ha detto...

si tanto il tempo c' e' !!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

ANONIMO DOVE ARRIVIAMO "CI APPIZZIAMO UNA CANNA"

Anonimo ha detto...

tu credi che sia una cosa buona appizzare la canna dove si arriva? secondo me è meglio sapere prima dove si puo arrivare e farlo bene

Francesca ha detto...

Non capisco le perplessità di alcuni.. I locali ci sono. Anzi ne abbiamo più d'uno.. Di cosa parlate? La sfiducia, perdonatemi, ma è bandita dal Battello. Tutto quello che ci è successo dal primo battello a oggi dovrebbe insegnarci ad avere fiducia e ottimismo, perchè siamo sempre più motivati a proseguire il viaggio.. Già questa è una conquista incredibile! Lo so, sembra nn ci sia nulla di certo, non c'è copione (ragazzi del primo ricordate che Giuseppe ad ogni incontro aggiungeva una scena dello spettacolo, e alla fine c'era tutto..?), eppure vi ho già detto che ci sto lavorando.. la storia c'è bisogna solo farne la riduzione per lo spettacolo...
Davvero non vi accorgete di come il Tempo sia solo una parola? Potremmo anche avere 10 anni di "tempo" e nn riuscire a cavare un ragno da un buco.. coì come, se motivati e pieni di buona volontà, in 2 mesi (o 20 incontri.. o 50 ore..o quello che sarà )possiamo riuscire a fare tanto... Penso siamo tutti consapevoli del lavoro che ci aspetta..
Vi prego smettetela con i piagnistei! Con la sfiducia, con la solita frase "restiamo coi piedi per terra" o "guardiamo la realtà in faccia"..
E' tutto relativo!
E poi, se non altro, questo che chiamate "perdita di tempo" serve a mettere in moto il nostro ingegno..

Scusate lo sfogo.. e perdonatemi ancora una volta se in questo periodo sono stata poco presente.. ma vi assicuro che la mia volontà di andare avanti è forte quanto la vostra!

Anonimo ha detto...

grande grande grande Francesca... Fra andiamo avanti in parallelo, io con le mie 16 pesti e tu con i tuoi fantastici attori... e il tuo copione sarà più bello del mio.. uffy... però prometto che ti stupirò come voi stupirete me.. e ricorda di introdurre una scena con la prova microfoni tutta per me.. UNDUETRèUNDUETRè... guai a chi me la tocca.. andate avanti è commovente la vostra arte..
ma vi accorgete che Marineo sta producendo ARTE? si o no?? che bello!! è meraviglioso, ho le lacrime agli occhi... ARTE... baci a tutti
Fra ti voglio bene
e riempiamo il mondo di sogni.. che siano ciolli però....
la caffarina

2°lettore ha detto...

Niente scuse Franci...
Anzi scusaci tu...

Siamo molto curiosi di vedere il nuovo copione come lo eravamo quando di volta in volta Giuseppe ci portava le singole scene da realizzare....

La mia idea di rifare il primo in una serata e il nuovo nell'altra era solo per coivolgere quasi tutti...perchè pensavo che magari non riusciamo a prendere tutti parte in un unico spettacolo, siamo in tanti...
Però se voi pensate invece che possiamo riuscirci perchè non provare...

Anonimo ha detto...

voglia di fare, perseveranza, passione e ottimismo...

Anonimo ha detto...

scusate ma trovo ingiusto dire che va tutto bene , solo perche' quando avete fato il primo siete riusciti ad arrangiarvi.
qua sembra che chi nutre dei dubbi sia uno che rema contr. non e'cosi. anzi e' proprio il contrario, ma forse e'meglio dire che riusciremo senza problemi, almeno siete tutti d'accordo

Anonimo ha detto...

l'ottimismo, la voglia di fare e perseveranza giovano molto al battello, sono le prerogative essenziali per raggiungere il nostro obiettivo... non dobbiamo scoraggiarci, i problemi ci saranno, come in tutte le cose, però non devono spaventarci... il battello è saldo!

2°lettore ha detto...

Anonimo scusami hai ragione quando dici che dobbiamo stare con i piedi per terra, da questo parte la buona riuscita di tutto...ma devo contraddirti in una cosa: nel battello uno non ci siamo "arrangiati", abbiamo raggiunto il nostro scopo, con un pò di fretta questo è vero ma avevamo, anzi Giuseppe aveva, tutto pianificato nella sua mente e a poco a poco lo usciva fuori...
rimanere con i piedi per terra non vuol dire non essere ottimisti, o avere dei dubbi in continuazione...secondo me...comunque ognuno è libero di esprimere la propria opinione, io personalmente non ti considero uno che viene contro al battello solo perchè la pensa diversamente...ogni opinione è costruttiva...

mario ha detto...

scusate ragazzi . ho una proposta da fare ai marinai. perche' per evitare incomprensioni non eliminiamo questo bruta cosa dell'anonimo o del nickname?
almeno sappiamo con chi parliamo e sarebbe più' corretto a mio parere. che ne dite?

Anonimo ha detto...

Abbiamo uno spettacolo da mettere in scena, perchè non proviamo a immaginare come lo vogliamo realizzare? Cominciamo a dare forma al Battello, all'Imbuto d'Oro... Immaginiamo i colori, ma anche le musiche.. Cosa vi piacerebbe, cosa vorreste assolutamente vedere su quel palco?
Ma poi sarà un palco?...

Forza marinai.. suggerite!

Anonimo ha detto...

l'imbuto d'oro potrebbe essere la nostra rocca,al centro del mare lungo il percorso del nostro battello, dalla quale escono fuori le storie o la storia con i suoi personaggi etc..... Riguardo al palco non saprei, perchè sarebbe bello idearlo in uno di quei posti che diceva francesca ma ho paura che poi la gente non riesca a seguire.

Cirella ha detto...

Alt! fermi un po’!, e da circa quattro giorni che non do un’occhiata e voi buttate giù commenti e idee a valanga incontrollata? Dubbi, perplessità … “piedi per terra? In un Battello?” …
Ehm! Scusate non ho partecipato al “Battello 1”, ed è da tanto che manco da Marineo e vi conosco … niente più che poco, ma sono stata chiamata a raccolta dal capitano per il “Battello Junior”, sono la persona più sottosopra che ci sia, mai avuti piedi a terra, ho sempre lasciato tutto a metà.
So caro anonimo cosa vuoi dire quando dubiti dei facili entusiasmi, temi siano fuochi di paglia, ne ho fatti così tanti che non immagini, ma proprio nel momento del mio ingaggio, mentre parlavo con il capitano, (mi sono resa conto come in un lampo), di quanto simili fossimo nella creazione di idee e quanto diversi nella realizzazione. Si! Lui REALIZZAVA! Per me fino a quel momento un limite invalicabile … eppure , analizzate bene la questione: è VOLONTA’ e IMPEGNO. C’è chi come lui ha tutta questa energia in se, ..chi ha bisogno di una spinta, di qualcuno che dice: FAI! Per esempio io non ho solo bisogno di una spinta ma di un ordine secco per realizzare. E chi mi conosce lo sa.
Ed è a te anonimo con i piedi per terra, che dico: stai vigile e dimmi fino allo sfinimento: Fai! Perché come disse qualcuno : Non si ripete mai troppo ciò che non si impara mai abbastanza! E sta certo che insieme, tutti insieme, non deluderemo nessuno.
Ebbene c’è chi ha proposto di fare dei gruppi di lavoro, lo trovo un metodo collaudato e di sicuro effetto, bellissime le idee di uno spettacolo itinerante, ma anche in un palco nulla è impossibile anche solo due stracci posso essere delle vele è un pezzo di legno appartenuto ad una barca: un veliero.
Ci sono tanti famosi registi che puntano nello sviluppo della fantasia del pubblico, piuttosto che della scenografia, quindi se ne vogliamo parlare vi assicuro che quello è l’ultimo degli intoppi, e se Francy dice che il copione c’è e va solo adattato, che i locali ci sono, che le idee non mancano, che gli attori sono pronti, attrezzisti, scenografi, ecc, siete tutti lì …
e cccheééè!!! mancavo solo io? Eccomi! Ci sono e non vi libererete di me! Una volta letto il copione, stabilito il tipo di scenografia chi si sente di mettere le mani in pasta, venga a me … ho un piccolo laboratorio e abbastanza attrezzi per darci da fare!
Anonimo! Identificati e vieni a trovarmi! Ho bisogno di te! O meglio come avrebbe detto il Capitano, (con il suo ammiccante sorriso di quando con me non ammetteva repliche):
“Pupettiii ho bisogno di tutti quanti voi”, quindi si reclutano: pittori, falegnami, sarte, architetti, e via dicendo e via discorrendo, a presto!
Cirella
alias: Wandering Head - o cabeza que vaga - oteste errant - ecc

Anonimo ha detto...

Bene... io potrei... improvvisarmi pittrice, sarta, architetto...

mario ha detto...

brava cirella . mi è' piaciuto il tuo discorso. si vede che hai voglia di darti da fare. perche' non hai scritto le solite frasi fatte, ma cose che attestano come tu sia sinceramente intenzionata a fare il tuo.
p.s. constato che a parte cirella , gli altri vi ostinate a esprimervi anonimamente. forse per paura di essere giudicati. ebbene vi dico, a mio parere non e' cosi che si lavora di squadra. gia non ci conosciamo, ma se ci nascondiamo anche sul blog e' dura cementarsi come gruppo.

anche per questo ancora brava cirella

Anonimo ha detto...

la caffarina= francesca di marco... per i prossimi interventi... ok? sugnu scarsa e non riesco a registrarmi... ricordo come giuseppe quando mi ponevo dei limiti dei problemi, riusciva a vedere il lato positivo delle cose emi diceva col sorriso che tutti conosciamo: ma che problema c'è? cioè lui i problemi li perseguitava e scappavano.... ne abbiamo avuti e tanti, ma lui sempre a dire: che problema c'è? o quando non era per niente daccordo e si rendeva conto che facevo cazzate iddu tistiava e dicia: si, però!!
è quel suo: ma che problema c'è- e il suo: si però!! a farmi andare avanti a dare calci ai problemi... quando vi bloccate cercate di aprire le orecchie lui sicuramente vi sussurrerà: ma che problema c'è??ed è vero ragazzi.. potrete udirlo... buon lavoro a tutti.. ciao cirellaaaaaaa... io mi recluto sempre per i microfoni hehe!

Veronica ha detto...

...il blog nasce dalla voglia di condividere idee e nuove proposte...

Io ho sempre visto questo spazio, fin dall'inizio, cm un luogo ovattato, dove regni l'arte, il teatro, la musica... un posto quasi "incantanto", dove le idee di ognuno di noi possano nascere ed essere condivise...

L'anonimato nn è mai cosa buona, ma... che problema c'è???

N.B. io mi sn firmata 412!

12 40 ha detto...

Per me lo spettacolo dovrebbe essere impostato tenendo conto delle esigenze dello spettatore che, per evitare resse e confusione, deve essere messo seduto e in condizione di ascoltare gli attori. Piazza castello mi sembra dunque il luogo più idoneo.
Se invece siete in vena di stranezze, potreste organizzare lo spettacolo sulla sponda del lago di Scanzano: ma occorrerebbero ugualmente sedie, amplificazioni, palco-battello ecc... insomma più lavoro, più spese, ma anche più atmosfera!

Anonimo ha detto...

scusa mario sei nuovo del battello?

mario ha detto...

si sono nuovo. per la verità ancora non sono mai venuto. ma vorrei venire la prossima volta. se si e' ancora in tempo. ho detto quella cosa dell'anonimato solo perche la ritengo una forma sbagliata di comunicazione, e ho apprzato molto chi si e' "rivelato"

Messaggi Dalla Stiva ha detto...

Ok, ti aspettiamo.. nn so se le iscrizioni sono ancora aperte, ma in ogni caso nessuno resterà fuori dalla porta..

servitore ha detto...

si sono ancora aperte xrò mario devi sbrigarti...almeno fino a martedi' si è scritta 1 bambina..quindi credo ke lo siano ancora...

la caffarina ha detto...

scusate ragazzi, so che qualcuno molto probabilmente mi pdieraà.. chiedo umilmente perdono a questo qualcuno ma, se voi non scrivete io non posso addormentarvi e... cara qualcuno vuoi che dorma male chiedendomi ancora: che ne è del Dono che Victoria ricevette, come lo sfruttò.. e poi Lady Shaila e il Marchese stanno o non stanno assieme.. e poi ancora ma.. all'inizio del viaggio il piccolo marinaio sbaglio o aveva un segreto da dire alla piccola Coralie.. chi è l'uomo che gli voleva impedire di rivelare il segreto.. ma come fa coralie ad avere un fratello se è figlia di una suora... o mamma.. mille domande non mi faranno dormire.. vi prego aiutatemi, non c'è un pub o una bella piazzetta qui..mi darò all'alcool solitario se non continuate con i vostri sogni e le vostre storie.. tanto ormai il copione c'è.. i locali li avete..il laboratorio pure (cirella se fossi lì mi piacerebbe dirti FAI, lo dico da qua.. FAI E NON TI FERMARE).. e poi si può scrivere anche per puro diletto, per arte.. suvvia artisti continuate a fanatasticare.. grazie
la vostra sperduta tra i monti che si specchiano al lago
caffarina

Anonimo ha detto...

cara caffarina , ti dico solo che ci vorrebbero piu' persone con la tua voglia di buttare il cuore oltre l'ostacolo . e' un bellissimo intervento il tuo e spero che qualcuno ( io lo faro? dic erto ) ti acontenti e ti regali un po' di sonno !! continuando a raccontare le vicende dell'ormai leggendario battello.

Anonimo ha detto...

anch'Io voglio continuare la storia anche se il copione c'è già, solo per diletto, e perchè mi piace stuzzicare la mia immaginazione... continuiamo pure!

Anonimo ha detto...

Coralie si girò, molto lentamente verso Suor Marylin, la guardò negli occhi come se volesse dire qualcosa di veramente importante.. ma suor marylin non capì, era troppo angosciata.. sentiva anche lei che il momento si avvicinava... Emma si voltò verso D.I.E.G.O. e in un lampo capirono.. Coralie doveva sapere della Terza Carta, quella che mancava al Marchese (lui non sapeva nemmeno della sua esistenza)... e doveva anche sapere della strana voglia che il piccolo Hanry, suo fratello, aveva... la chiave di tutto... Emma e Diego capirono, e la seguirono.. anche il piccolo marinaio capì e la seguì nella speranza che l'oscuro uomo non si accorgesse di nulla mentre il resto della ciurma era impegnato a raccontarsi, per l'ennesima volta, le avventure del battello.. anche Sebastien la seguì, senza tuttavia capire.. Suor marylin intanto asciugava le lacrime consapevole del fatto che stavolta non poteva impedirle di coniscere la verità.

Frederick e Victoria decisero che sarebbero stati più utili col resto della ciurma.. era arrivato per victoria il momento di mettere a disposizione il suo grande dono..

Anonimo ha detto...

Il piccolo hanry intanto, da piccola peste quele era, aveva morso tutte le dite ai suoi improbabili rapitori.. chissà dove li aveva reclutati poi, Capitan Scarso... che ovviamente si chiamava così perchè, non riusciva mai a terminare un'impresa che potesse dirsi degna di un vero...Capitano temerario... e povero Capitan Scarso era il nipote di Capitan Solarius e non aveva molta autostima, paragonandosi al nonno e allo zio Re Primus..
-ma- disse-stastastavol.. stastavolttatta- era anche un pò balbuziente, non gliene riusciva una.. povero, Capitano.. beh, cosa disse non ha importanza, ma dirò cosa pensò: -Stavolta ho io la chiave di tutto, finalmente mio zio Primus si accorgerà di me-
ogni volta che parlava gli improbabili rapitori Felben e Giasan intrattenevano a stento risa e pernacchie..

Ma il piccolo Hanry, che era si una grande peste, ma dall'animo nobile, provava una certa tenerazza per Capitan Scarso..

allora decise e dall'alto dei suoi 3 anni appena compiuti si avvicinò a lui e disse: -ciao giochiamo a naccondino??-

beh tra henry che ancora non parlava bene e Capitan Scarso che era balbuziente, non potete pretendere dei grandi dialoghi eruditi.. ma dei giochi si.. quei 2, nonstante tutto si facevano molta simpatia

la caffarina (finora me la sono raccontata da sola.. ma continuate please..)

la caffarina ha detto...

coralie e i suoi compagni di avventura camminarono per 1 giorno, 2 ore, e 3 minuti... lo spettacolo davanti a loro era mozzafiato.. un mare calmo piatto veniva illuminato timidamente dall'aurora che faceva capolino tra le nuvole.. l'imbuto d'oro aveva una luce strana quella mattina...

il piccolo marinaio sentiva dei passi dietro di lui e riconobbe l'Uomo misterioso che non voleva farlo partire per non dire il segreto a Coralie..

velocemente con un guizzo si nascose e pensò:-ohhhhhhhhhhhhhhhhhhh! Insomma per tutti i polipi dai tentacoli protesuti degli viscidi mari del Sud!! com'è che Victoria e Frederick non lo hanno distratto mentre noi venivamo??

Poi guardò in avanti.. strabuzzò gli occhi e vide che c'era il battello all'orizzonte che li stava aspettando..

Coralie si girò molto lentamente, guardò l'uomo fisso negli occhi (che non aveva fatto niente per nascondersi adesso) e disse: -Papà perchè sei venuto così tardi??-

A quelle parole il piccolo, ormai adolescente marinaio disse: -ohhhhhhhhhh insomma per tutti i calamai giganti in salmì dei fetidi mari del Nord.. perchè non mi dicevate che eravate il padre di Coralie??-

L'uomo disse:-Giudicavo Coralie troppo piccola per custodire la Terza Mappa destinata a lei.. ma adesso che Hanry è stato rapito, non c'è più tempo... dalle la boccettina che tenevi stretta fra le mani prima di salpare che ti consegno il grande Nostromus al porto, quella contiene la Terza Mappa..-

Il piccolo marinaio non poteva credere alle sue orecchie aveva avuto con sè una mappa di un tesoro e non se ne era reso conto.

- và corri e portala alla piccola Coralie, attento non farti fermare da nessuno per la strada- gli aveva detto un vecchio nostromo al molo..

la caffarina ha detto...

si arrese davanti a tanti misteri, ma solo per il momento e .. frugando tra le sue tasche, tra conchigliette, sassolini bianchi e sabbia ritrovò l'ampolla e la consegnò a Coralie.. poi vide che a 100 passi c'erano victoria e frederick e disse: -Come mai voi siete qui??-

Victoria raccontò che aveva avuto 2 visioni 1 descriveva quello che era appena successo e l'altra quello che sarebbe successo se il padre di coralie non l'avesse fermata adesso...

servitore ha detto...

o meglio se il padre di coralie nn avesse consegnato l'ampolla al piccolo marinaio e lui a coralie..victoria aveva ancora negli okki la visione..ma nn riusciva a capire il senso di tutto ciò...frederick in questo nn le era per niente d'aiuto...

la piccola coralie nn riusciava a capire ke doveva fare di quell'ampolla..e continuva a chiedere al piccolo marinaio..ke rispose..."ohhh tenetela ancora un pò fra le mani vi dico..e provate a stare zitta vi dico.."

il piccolo marianaio inizio a camminare avanti ed indietro, inidetro ed avanti..ma nn faceva altro ke pensare alle parole dette dal padre di coralie...

Anonimo ha detto...

CARO SERVITORE DEL MIO CUORE.. nell'ampolla c'era la terza mappa.... data da NOSTROMUS al piccolo marinaio al molo prima di partire... stai più attenta o ti do la nota... ahah..
ciao bellaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
la caffarina

servitore ha detto...

ma xkè kè ho scritto di strano?

servitore ha detto...

ok!!!!!!! ho capito...
grazie ciollaaaaaa

servitore ha detto...

o meglio se il grande nostromus nn avesse consegnato l'ampolla al piccolo marinaio e lui a coralie..victoria aveva ancora negli okki la visione..ma nn riusciva a capire il senso di tutto ciò...frederick in questo nn le era per niente d'aiuto...

la piccola coralie nn riusciava a capire ke doveva fare di quell'ampolla..e continuva a chiedere al piccolo marinaio..ke rispose..."ohhh tenetela ancora un pò fra le mani vi dico..e provate a stare zitta vi dico.."

il piccolo marianaio inizio a camminare avanti ed indietro, inidetro ed avanti..ma nn faceva altro ke pensare alle parole dette dal padre di coralie...

412 ha detto...

Fu quando coralie ricevette l'ampolla che la seconda visione scomparve...
Victoria si concentrò, gli apparve l'immagine di Henry... ma decise si nn dire niente ai suoi amici di viaggio...

Il piccolo marinaio intanto dice a coralie qual'è il suo compito...
per prima cosa seguire le coordinate mostrate sulla mappa..

Il viaggio sarà lungo, ma i marinai sn pronti a qualsiasi intemperia...

Il primo fra i luoghi segnati sulla mappa era a poche miglia da lì... nn appena arrivati, la ciurma nn trovò nulla, nn c'era niente, nè un isola, nè un vecchio vascello... perchè la mappa li aveva condotti fin laggiù??

Anonimo ha detto...

caro 412 forse non e' cosa tua scrivere. se leggi e basta fai meno confusione

412 ha detto...

Grazie. se vuoi puoi anche saltare il mio commento.

412 ha detto...

Caro "anonimo" rispetto il tuo pensiero, ma le cose a volte possono anche essere dette in modo diverso. non mi sempra corretto parlare così e soprattutto in anonimato. Piacere, io sn Veronica, se hai qualcos'altro da dire preferirei farlo di persona. Grazie.

Anonimo ha detto...

o meglio se il grande nostromus nn avesse consegnato l'ampolla al piccolo marinaio e lui a coralie..victoria aveva ancora negli okki la visione..ma nn riusciva a capire il senso di tutto ciò...frederick in questo nn le era per niente d'aiuto...

la piccola coralie nn riusciava a capire ke doveva fare di quell'ampolla..e continuva a chiedere al piccolo marinaio..ke rispose..."ohhh tenetela ancora un pò fra le mani vi dico..e provate a stare zitta vi dico.."

il piccolo marianaio inizio a camminare avanti ed indietro, inidetro ed avanti..ma nn faceva altro ke pensare alle parole dette dal padre di coralie...

Anonimo ha detto...

non mi pare che firmarsi 412 sia meglio di firmarsi anonimo. ora hai detto chi sei perche vuoi fare polemica. io ho espresso un opinione e cioe' che secondo me iltuo commento pareva messo la tanto per forza. e poi e' inutile che dici il nome , non sono del battello e non vi conosco comunque. se sono tutti incazzosi come te non siete messi bene

Francesca ha detto...

Ragazzi, vi prego niente polemiche inutili..

Caro anonimo a scanso di equivoci, Veronica ha dichiarato la sua identità già in altri post, anche se in ogni caso non è importante conoscere le generalità di chi partecipa al Blog!

Questo spazio "virtuale" è aperto a chiunque senta la voglia di partecipare .. L'importante è lo spirito con cui si partecipa alle discussioni!

In mancanza di spazi "fisici" in cui si possa chiaccherare o dare libero sfogo alla fantasia, noi abbiamo questo... E vogliamo che rimanga libero da malumori, polemiche e altre "negatività" di vario tipo...
Non siamo "incazzosi" ma permettimi di dirti che il tuo commento, così come lo hai scritto e riscritto, può risultare un pò sgradevole.. specie visto che non vi conoscete.. Ha ragione Veronica nel dire che "c'è modo e modo di dire le cose"..

Ribadisco infine ancora una volta che: Il blog è nato come spazio aperto e libero, chiunque può partecipare, purchè avvenga con spirito costruttivo e propositivo, MAI DENIGRATORIO nei confronti degli altri partecipanti..

Abbiamo tutti da imparare! E tutti abbiamo cose interessanti da dire
Francesca Trentacoste

2° lettore ha detto...

Anonima/o tranquilla/o sul battello siamo messi tutti bene! Tu piutosto perchè non ti unisci a noi?
Non c'è assolutamente bisogno di mettere questi interventi, io li chiamo, "accellerati" o "pungigliosi"....
noi qua stiamo cercando di costruire qualcosa di bello, se vuoi puoi contribuire anche tu visto che segui passo passo i nostri interventi sul nostro blog...piuttosto che scrivere questi interventi a volte poco gradevoli...
stasera alle 20.30 siamo in aula consiliare, vieni...

2°lettore ha detto...

Anonima/o tranquilla/o sul battello siamo messi tutti bene! Tu piuttosto perchè non ti unisci a noi?
Non c'è assolutamente bisogno di mettere questi interventi, io li chiamo, "accellerati" o "pungigliosi"....
noi qua stiamo cercando di costruire qualcosa di bello, se vuoi puoi contribuire anche tu visto che segui passo passo i nostri interventi sul nostro blog...piuttosto che scrivere questi interventi a volte poco gradevoli...
stasera alle 20.30 siamo in aula consiliare, vieni...

servitore ha detto...

xkè da li dovevano ripartire se volevano trovare il piccolo Hanry...questa mappa era un pò strana quasi virtuale..cambiava ogni volta ke arrivavano al punto di partenza della mappa precedente..

infatti nn appena arrivarono in quel luogo desolato e spoglio il piccolo marinai riguardò la mappa e si accorse ke la mappa stava cambiando le coordinate adesso il punto di partenza era quello..
"ohhhhhhhh per i mille cavallucci marini dell'infinito mar d'azov questa è una mappa con dei strani poteri adesso ci dice ke il punto di partenza è questo e dobbiamo camminare per altri dieci miglia a ovest...è vero vi dico"

nessuno ci credeva e tutti andarono a guardare la mappa con stupore si resero conto ke era tutto vero...

servitore ha detto...

nn potevano credere ke quella mappa avesse questi strani poteri...il piccolo marinaio nn faceva altro ke quardare la mappa cosi come pure tutti gli altri...fermi... la guardavano nessuno aveva il coraggio di fare il primo passo..

412 ha detto...

la cartina segnava un posto già conosciuto dalla maggior parte dei marinai... era la città del fuoco...

servitore ha detto...

la città del fuoco era un posto molto conosciuto a tutto l'equipaggio ma solo per sentito dire..o meglio per le lunghe storie ke giravano su questa temibile città del fuoco......

si racconta ke questa città del fuoco si trova sull'isola sidir e chiunque mette piede su quest'isola se nn ha le giuste cordinate per muoversi rischia di perdersi...tutti pensarono ke con quella strana mappa virtuale tutto sarebbe stato più difficile..xkè cambiava di volta in volta il percorso..ma ke fare di certo il piccolo hanry aveva bisogno d'aiuto e loro già stavano perdendo troppo tempo in chiacchere...

412 ha detto...

I ragazzi arrivati sull'isola si accorsero che la cartina nn cambiò le proprie coordinate.
"Mancava sicuramente qualcosa..." pensò il piccolo marinaio. infatti, uno dei marinai, Blando, in lontanaza vide che sulla spiaggia dell'isola di sidir c'era qualcosa che brillava...

Anonimo ha detto...

ma che state scrivendo? ma come si fa ad essere cosi incoerenti? la chiamate isola del fuoco e non c'e' neanche un fiammifero acceso, poi dite che la cartina cambiava di volta in volta percorso e tre righe sotto non cambia piu'. non si capisce niente. almeno fate attenzione a cio' che scrivete voi stessi.

Francesca ha detto...

Probabilemnte è il colore delle foglie degli Aceri Rossi a dare il nome all'Isola.. chi lo sa..;-)
Grazie cmq per il suggerimento caro Anonimo.. continua così!!!

412 ha detto...

Capitan baffo chiamò il marinaio più temerario, Blando, e gli chiese di accompagnarlo con una scialuppa fino alla spiaggia per recuperare quello strano oggetto che rifletteva i raggi del sole...

Arrivato sull'isola di sidir, nonchè citta del fuoco (così chiamata per il colore rossiccio delle sue spiagge) il capitano si fiondò sulla spiaggia lì vide uno scrigno, lo recuperò,
Lo portò sul battello e radunò la ciurma
chiamò il piccolo marinaio e gli consegnò lo scrigno.
Lo aprì e dentro trovò una penna, era ricoperta di oro, aveva un laccio per poterla portare al collo, e sulla punta brillava un bellissimo diamante... Non appena il piccolo marinaio affidò la penna a coralie, la mappa si illuminò...

servitore ha detto...

già la mappa si illuminò di un rosso fuoco...il marinaio tractor chiese a ke serviva la penna e xkè si era illuminata la mappa...il piccolo marinaio rispose ke forse serviva per far funzionere meglio la mappa o data la sua forma era una penna magica....coralie avvicinò ancora un pò la collana sulla mappa ke era distesa a terra e si accorse ke la collana dopo vari giri si fermò ad punto e si illuminò con più forza..

la caffarina ha detto...

Intanto il nostro piccolo Hanry continuava a chiedere a Capitan Scarso: -Facciamo ginnacchica?-
Non lo mollava nemmeno per un attimo.. i due improbabili rapitori si erano appisolati alla fresca ombra di una palma altissima...
Capitan Scarso in preda allo sfinimento disse: -Bababasss... babbabbassta... basta sss..basta ssò-
Insomma non importa cosa disse ma dirò cosa pensò: -insomma basta sono stanco voglio riposare un pò...
Il piccolo lo guardò con i suoi immensi occhi neri, occhi profondi, occhi ai quali nemmeno un Capitano del calibro di Capitan Scarso (e che calibro!! che calibro?? ma quale calibro!!??) sapeva dire di no.. e poi disse: -mi racconti una storia?-... Il Capitano sospirò e pensò (e meno male perchè se avesse parlato non ne saremmo più venuti a capo!!)-è un bimbo così bello, povero piccolo, mi piacerebbe molto salvarlo dal suo destino legato alla Terza Mappa.. quella sua voglia di pesce magicus... è tutta colpa di Nostromus.. e di suo padre... chissà se la Piccola Coralie riuscirà a raggiungere la città di fuoco...Spero che lo zio primus sia con lei(non poteva sapere che le piccola era già lì... e il Capitano Re sul battello che ebbro di nostalgia che vagava in un mare di dolci ricordi di un passato che aveva regalato mille tesori.. mille avventure.. mille fantasie, buoni sentimenti...di un passato che prometteva un futuro ancor più ricco, se la dolce Coralie riusciva a compire a fondo la sua missione).. Si rivolse al piccolo lo abbracciò e lo coccolò dolcemente (era un capitano dal cuore tenero) e gli cantò una nenia (cantare, cantava benissimo, senza intoppi)
LO sai ca chestu munnu è stato fatto a poco a poco
e ca forse na vota nun ce stava mancu u cielo
o viento l'acqua e u fuoco, era na cosa sola
e miezzo a sta ruina nascette na matina
o sai ca nta na notte se so appicciate e stelle, e ca sutta u mare
ce spuntà nu ciore
poi kello ca è succiesso tu vulisse
spiegà ma sta na verità
ca nun te sacciu ancora raccuntà..
(Capitan Scarso ascoltava la Nuova Compagnia di Canto Popolare... quella di beppe Barra)
il piccolo Hanry, tra le sue braccià chiuse dolcemente li occhi e con profondi sospiri si addormentò...
i due improbabili rapitorini.. sonnecchiavano ancora fino a quando natura volle svegliarli poco soavemente regalandogli una bella noce di cocco.. in testa, una per entrambi...

servitore ha detto...

il punto dove si era fermata la collana/penna magica poteva essere il punto dove stà il piccolo hanry...subito penso il piccolo marinaio..in realtà nn lo stava pensando ma l'aveva già detto ad alta voce..e tutti lo guardarono..questo piccolo marinaio riusciva a stupire tutti...la piccola coralie subito piego la mappa la mise in tasca dopo mise la collana al collo...chiamò con se il piccolo marinaio e i tre marinai tractor petra e blando..i tre più coraggiosi...e disse.."subito la scialuppa, dobbiamo andare sull'isola a riprendere il mio hanry..." capiotan baffa nel frattempo stava preparando 1 altra scialuppa con diego e frederick..nn voleva perdere l'opportunità di rincontrare capitan scarso ovvero suo fratello.....



p.s.(la caffarina scusa ;-)

servitore ha detto...

il punto dove si è fermata la collana/penna magica puo essere il punto dove stà il piccolo hanry...subito penso il piccolo marinaio..in realtà nn lo stava pensando ma l'aveva già detto ad alta voce..e tutti lo guardarono..questo piccolo marinaio riusciva a stupire tutti...la piccola coralie subito piegò la mappa la mise in tasca dopo mise la collana al collo...chiamò con se il piccolo marinaio e i tre marinai tractor petra e blando..i tre più coraggiosi...e disse.."subito la scialuppa, dobbiamo andare sull'isola a riprendere il mio hanry..."

capitan baffo nel frattempo stava preparando 1 altra scialuppa con diego e frederick..nn voleva perdere l'opportunità di rincontrare capitan scarso ovvero suo fratello.....

p.s.la caffarina scusa ;-)

la caffarina ha detto...

ciao tania... non ti preoccuare scemolina...capitan scarso è pronipote di capitan baffo... e poi io non mi ero accorta che primus-baffo era già con coralie, chiedo venia....

ritorniamo alla nostra storia...

Capitan Baffo raggiunse gli altri con a bordo frederick, victoria emma diego il marchese e il suo inseparabile servitore (era una scialuppa familiare evidentemente)
dietro di loro, sul battello ebbro, silvie babà chiaccherava con lady shaila sotto un ombrellino turchese a fiori rossi..
beh parlarono ovviamente delle cose di cui due donne di quella leva potevano parlare: boa rosa attorno al collo nelle serate fredde e freschi tessuti di lino candido in quelle estive e poi... profumi esotici, scarpette con o senza tacco e poi.. beh è meglio tornare all'isola, dove intanto si ritrovarono tutti, all'ombra rassicurante del battello che da lontano, ma non troppo, continuava a guardarli.

Si incamminarono tutti ma nemmeno loro sapevano dove andare...
-5 passi a sud- questo l'ordine secco della penna sulla mappa..
Victoria, ad un tratto si fermò, guardò negli occhi Frederick e, come se non fosse lei a parlare, sentì la sua voce dire:
chi il bambino vuole trovare
la storia del pesciolino rosso deve ricordare-

Frederick, il piccolo grande ormai cresciuto, rimase sbigottito.. un senso di speranza si aprì nel suo cuore......-Ma certo!! come non ricordare... il pesciolino rosso mi disse che Dio aveva salvato i pesci durante il Diluvio Universale.. perchè sono i più saggi... Coralie di che forma è la voglia di tuo fratello??-
Coralie disse: -di pesce magicus...ma che c'entra...-
-C'entra... io ho incontrato il pesce magicus.. come ho fatto a non ricordare!! è proprio qui vicino che l'ho incontrato.. allora non era Hanry che doveva portarci al tesoro, ma il tesoro da lui..... lo so lo so.. sembra strano, ma abbiamo vissuto cose ben più strane

Anonimo ha detto...

Coralie: -si fedrerick abbiamo vissuto cose più strane ma io proprio nn riesco a capire come il tesoro possa guidarci?
e poi scusami anke se tu il pesce magicus l'hai incontrato qui vicino nn significa ke il pesce magicus è ancora qua in queste acque... s.

Anonimo ha detto...

caro servitore, torna a scrivere , i nostri occhi sono niente se non possono leggere le tue incredibili storie degne dei migliori scrittori contemporanei. dai scrivi al piu presto!

Anonimo ha detto...

esageratooooooooooooo

Anonimo ha detto...

infatti..mha

Anonimo ha detto...

1...2...3...4...5.......oooooooooooooooo..... si sentirono alleggeriti e strani per qualche secondo... poi...

Anonimo ha detto...

guardate che la mia era ironia. ma che ci voleva a capirl? basta leggere cio che scrive

la contessina ha detto...

Servitore..."Non ti curar di loro, ma guata e passa!"...

Anonimo ha detto...

guata??

Anonimo ha detto...

si anonimo "guata" è 1 passo della divina commedia

la contessina ha detto...

Errata corrige

Servitore... "Non ragioniam di loro, ma guarda e passa"

Anonimo ha detto...

abbiamo nobili pure?

la contessina ha detto...

In questo blog è stato sempre escluso tutto ciò che è denigratorio e poco costruttivo, vogliamo crescere e migliorarci, sbagliare e ripartire da zero... Scrivere è un diritto di tutti, ma scrivere bene è un onore di pochi... CIAO SERVITORE!

Anonimo ha detto...

-Signore, signori e profumate signorine, calma, calma, calma, calma- disse Nostromus a gran voce alla ciurma che cercava di calmare tutto l'equipaggio.. già perchè l'equipaggio continuava a chiedersi dov'era finito il Capitano e diego e emma e frederick e victoria e tutti insomma... sul ponte era un coninuo borbottare, lamentarsi, mettersi zizzania l'uno con l'altro..e nella stiva medesima cosa ma.. sapete com'è quando manca il Capitano, quando manca colui che col suo baffo prodigioso calmava gli animi di tutti..

Lady Shaila sosteneva che il Marchese avrebbe preso tutto il tesoro per spartirlo con lei, Silvie babà sosteneva che era diego il più valoroso.. insomma i loro soliti discorsi da donnicciuole, ma come fu, come non fu, finirono con lo strapparsi i capelli...

giu nella stiva i marinai si sentivano in dovere di richiamare gli ospiti a bordo all'ordine e, come fu, come non fu.... il battello, il nobile battello, sembrava più un set da film di bud spencer e terence hill..

Ci volle il vocione del grande Nostromus a calmare tutti:-calmaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaatevi!!-

Il capitano non ci ha abbandonato.
Io sono Nostromus, figlio di Capitan Solarius, figlio di Jovus che col suo copracciglio prodigioso combattè il pescespada calvo dei gelidi mari dell'nord-ovest. (insomma questo qua era il papà di Capitan Scarso... di intelletto, ma nobile di cuore..). Ci stiamo tutti dirigendo verso l'isola di fuoco, dove crescono i famosi Aceri Rossi e ritroveremo il nostro capitano... siete prontiiiiiiiiiiiiiiiii??

Finalmente la ressa si concluse con Silvie Babbà col suo prezioso boa rosa spiumazzante senza piume e Lady Shayla col suo prezioso parasole tutto graffiato dalle unghia della sua rivale.

-Siiiiiiiiiiiiiiiiiii- risposero tutti in coro-

L'animo del battello si era risollevato, andavano tutti incontro verso la nuova avventura, con parecchi graffi ma... niente di irreparabile.

-Levate l'aaaaaaaaaaaaaaancoraaaaaaaaaaaa-

gridò il valoroso Nostromus

-Issateeeeeeeeeee le veleeeeeee-

e i marinai obbedirono.. si ripartiva, finalmente..
e dopo 3 giorni, 2 ore e 1 minuto poterono scendere con scialuppa e scialuppine (del quale il battello era strafornito) tutti sulla magnifica spiaggia rossa... tutti alla ricerca del pesce magicus...

La caffarina nsunnacchiata.. baci

Nel Periodo Natalizio in quale avventurà si imbarcherà il Battello?

SI RIPARTEEEEE!!!!!


ilbattelloebbro


Si continua a veleggiare...

A tutti i marinai dell'Ebbra Ciurma e agli altri naviganti!
Ci vediamo domani 29/09/09 alle ore 21 al parco robinson..nn mancate!!!!!

Che saggio sarà???

La strega comanda Opuscolo Opuscolo..

In che giorno il Battello raggiungerà il Teatro in Fondo al Mare?

Pubblicare o non pubblicare: questo è il problema

Proviamo a lanciare un sondaggio: cosa vi piacerebbe che la compagnia del battello mettesse in scena tra le seguenti opzioni?