domenica 30 marzo 2008

La Mappa del Capitano

Torna a soffiare leggero il vento tra le vele, sulla tolda il Marchese osserva marinai e passeggeri ridere e saltellare. Annuisce compiaciuto "Si, è così che deve andare" pensa fra se e se. Tra le mani alcuni fogli spiegazzati, sembrano vecchi di secoli, eppure quel che raccontano è più reale del legno del timone, più vivo di ciascuno di loro...
Re Primus, dall'altra parte del ponte, ride con la sua risata gioviale e il suo Baffo miracoloso sembra aggiungervi un eco profonda.
"Marchese, allora?"
Il servitore gli si era avvicinato silenzioso. Il Marchese lo guardò di sottecchi, erano anni che si conoscevano e sempre si stupiva della luce che brillava in quegli occhi, del sorriso che riusciva a pescare anche nei momenti più improbabili.
"Sì, è ora. La Mappa di Capitan Solarius parla chiaro: terza onda a dritta due ore, cinque minuti e 27 secondi dopo la Spuma dell'Imbuto d'Oro.. Dai l'ordine al timoniere, bisognerà essere precisi al nanosecondo o sbaglieremo l'Onda.. "
"Avete già parlato con Re Primus, ehm.. Capitan Baffo degli 8 Ostacoli Perigliosi?"
Si guardarono.
"Marchese! Colpo di mille pesci cefalo imbalsamati! Che storia è questa?" Dal solito barile di aringhe affumicate il Piccolo Marinaio aveva ascoltato il dialogo, e adesso era saltato su.. ridendo..
"Una ciurma allegr noi siam
e in giro ce ne andiam
Capitan Baffo ci guiderà, tra i flutti e le battagl
Ciurma forte e valorosa
di nostromi, mozzi e pupe
alla ricerca di mille tesori andiam
se il Marchese con noi sarà.."
Il piccolo Marinaio sembrava impazzito di felicità, saltò giù dal barile e con un balzo fu tra l'equipaggio intonando la nuova canzone.. di colpo per tutti fu chiaro che una nuova avventura si prospettava all'oizzonte. La canzone fu presto imparata e allungata, ciascuno aveva una frase, un motto da aggiungere...

Nel cielo sereno ci fu un guizzo, una nuvola sembrò fare una capriola aveva la strana forma affussolata di un folletto....

24 commenti:

Francesca ha detto...

Se siete d'accordo preferirei questo finale... nel senso che non c'è fine al nostro viaggio.. Di storie da raccontare ce ne sono tantissime.. pensate alla magia di Sebastien- Delfin che riesce rendere reale quel che dipinge.. O le mirabolati avventure del Baffo di Capitan Baffo... e ancora pensate alle avventure vissute da Victoria da quando ha ricevuto il Dono..
Intanto bisogna lavorare al copione del Battello II, io ho già iniziato.. spero a breve di avere la possibilità di iniziare a postare il copione così da definirlo insieme... La storia che avete raccontato sin qui è straordinaria, 'è materiale per più di uno spettacolo.. mi dispiace pensare che nn sarà possibile rappresentare tutto, ma lancio fin da adesso un 'idea: e se, a tempo debito, scrivessimo un libro? Ma ne parleremo con calma... Nel frattempo Giovedì si va a teatro, spero di esserci anch'io, cercate di divertirvi ma anche di guardarlo con occhio "da professionista", potrebbero esserci spunti interessanti per il nostro spettacolo, o cose che magari vorremo evitare... Conto su tutti voi. Il nostro Capitano conta su tutti noi!

IL grande Gatsby ha detto...

Cara FRANCESCA, l'dea del libro E' assolutamente meravigliosa e fin d'ora posso dirti che avrai l'appoggio di tutti , perche credo sia un modo ancora piu' indelebile di rimarcare come questo battello viaggerà per sempre alla ricerca di nyuove avventure.
Sappiamo sin da ora che il copione a cui stai lavorando sarà stupendo e ci coinvolgerà tutti.
GRAZIE

Anonimo ha detto...

DEVO RICONOSCERE CHE MI AFFASCINA IL MODO DI SCRIVERE DI FRANCESCA E DEL GRANDE GATSBY...LE STORIE CHE NARRATE SONO RICCHE DI ORIGINALITA', FANTASIA E LASCIANO SPAZIO A SPUNTI DI RIFLESSIONE. PENSO SINCERAMENTE CHE SE SI DOVRA' SCRIVERE IL LIBRO (ANCHE QUESTA E'UN'IDEA BRILLANTE) BEH, VOI DUE SARETE CHIAMATI A RICOPRIRE UN RUOLO ATTIVO PERCHE',
A MIO AVVISO, AVETE LE POTENZIALITA' PER FARLO...INSIEME A CHI, COME VOI, MANIFESTA LA VOLONTA' E CAPACIATA' DI SCRIVERE
E...PENSO CHE CE NE SIANO A BORDO DEL BATTELLO! NON CHE VOGLIA ADDOSSARVI RESPONSABILITA' AGGIUNTIVE MA, COME DICEVAMO NELLA SCORSA RIUNIONE, DATO CHE SIAMO IN TANTI SAREBBE IL CASO DI DIVIDERCI I COMPITI FORMANDO DEI GRUPPETTI:
CHI SI OCCUPA DELLA SCENOGRAFIA, CHI DELLE MUSICHE, CHI DELLE FOTO, CHI DELLA STESURA DEL COPIONE ED ANCHE DEL LIBRO!
METTERE INSIEME TUTTI PER FAR TUTTO DIVENTEREBBE DIFFICILE E POI COSì OGNUNO FAREBBE CIò IN CUI PUò ESPRIMERE A PIENO LE PROPRIE POTENZIALITA'...COME UNA VERA E PROPRIA SQUADRA!

IL grande Gatsby ha detto...

sarei veramente felice di potere aiutatare francesca e tutto il battello a costruire storie nuove magari al fine di scrivere un libro. penso ci sia l'entusiasmo giusto per farlo

servitore ha detto...

quella strana nuvola a forma di folletto in un soffio di vento prese la forma di un battello ke si muoveva leggero nel cielo...tutti i marinai i passeggeri.. capitan baffo o Re Primus, Diego Frederick Victoria insomma tutti.. si fermalo a guardarlo...quella nuvola durò sl pochi istanti..dopo con 1 altro soffio di vento assunze una figura strana ke solo Emma e Diego capirono...

servitore ha detto...

dopo la scorparsa della nuvola-battello..tutti presi dalla canzone del piccolo marinaio cominciarono a cantare..anke capitan baffo e il serioso marchese seguito dal suo servitore iniziarono a cantare quella buffa ma sentita canzone...solo diego inizialmente sembrava nn gradire ma poi preso dall'entusiasmo dell a ciurma del battello iniziò a cantare e a ballare...tutto sembrava andare per il meglio..

IL grande Gatsby ha detto...

DIEGO ed EMMa erano in un primo momento rimasti turbati dallla comparsa della nuvola battello, perche in esso avvevano riconosciuto il vrcchio battello di capitan solaraius , di cui parlava il marchese.
LORO lo conoscevano perche tanti anni prima il loro bis nonno aveva navigato a fianco del famoso Solarius.

IL marchese aveva raccontato di avere delle mappe e loro sapevano di cosa stesse parlando il marchese.

Intanto c'è da dire che il battello è sempre piu popolato. infatti a bordo sono tornati il marchese , il servitore , sebastien e coralie.

IL capitano fu veramente orgoglioso di presentare al resto dell'equipaggio coloro i quali lo avevano accompagnato nella prima avventura del suo battello.PERç nel rivedere il marchese , noto in lui un'aria angosciata , quasi rassegnata.
IL marchese racconto alla ciurma il perche del suo ritorno sul battello.

LE mappe che adesso erano in suo possesso , il marchese le aveva avute durante una partita di bridge. INFATTI un suo avversario a cui aveva già vinto tutti i soldi , non restò che gicarsi quelle strane mappe, che per lui non avevano senso , ma che al marchese aprirono il cuore , perchè avrebbero potuto essere la soluzione al problema che lo assillava prmai da tempo.
ADESSo il marchese sul ponte del battello gurdava avanti verso il punto del mare indicato dalle mappe , ma il solito matinaio TRACTOR chiese " Signor marchese , noi siamo ben felici di aiutarla , ma almeno vorremmo sapere di cosa si tratta"

IL servitore guardò tractor e gli disse " il marchese non è un uomo di molte parole quando è pensieroso , quindi vi spiegherò io il perche del viaggio"

"Nelle mappe è narrato il luogo esatto dove si trova l'isola del sole rosso , ed è il luogo dove andremo per ritrovare qualcosa di molto ptrzioso"
il marchese si asciugo una lacrima e continuò " in queste mappe è narrata la vicenda di capitan solarius e del suo equipaggio. MOLTI decenni fa capitan Solarius riuscì a salvare un tesoro inestimabile su quell'isola ,coninto do poterlo tornare a riprendere, ma in seguito ad una tremenda tempesta il loro battello afffondo e di loro si persero le tra
cce
" vorrebbe farci capire per favore ,un po meglio" intervenne il piccolo marinaio

" CERTO, lo faro subito " rispose il marchese
" IL tesoro , se cosi vogliamo chiamarlo , non un cumulo di ori o di pietre prezioso , ma è qualcosa di magico.
INFATTi , si tratta dell'ultimo esemplare di pesce MAGICUS"

il capitano guardò il marchese e disse "pesce MAGICUS?, ma che diavoleria è?

Il marchese rispose che era una volta il pesce prediletto deagli dei , perche con esso si aveva il potere di tornare indietro nel tempo e potere cosi evitare qualcosa che sarebbe poi succcessa o magari farla succcedere
" mi faccia capire , ma questi pesce perche si trova su di un 'isola invece di vivere in mare ?" fu cio che chiese BLANDO.

" bè vedi ,di questi pesci ne esistevano solo dieci in tutti i mari e viaggiavano sempre assieme, ma un giorno un branco di teribili squali li ha aggrediti e uccisi none di essi. IL decimo fu salvato da capitan solarius e nascosto sull'isola del sole rosso dove sarebbe stato al sicuro.Il loro obiettivo era quello di poter tonare indieetro nel tempo e impedire che gli squali attaccassero il grupo di pesci MAGICUS, ma purtroppo non fecero in tempo.

"quindi se ho ben capito lei vorrebbe recuperare questo pesce per poterne evitarne lo streminio" chiese emma.( GIà EMMA, lei era salita a bordo convinta dal fratello DIEGO che sarebbe stata un'avventura indimenticabile, e lei fidandosi come al solito ciecamente dal fratello , era salita a bordo.) Alla sua domanda il marchese sembrò in diffficoltà, si girò e guardo quei due raggazzi seduti un po in disparte,

"Come molti di voi sapranno SEbASTIEN è mio figlio e l'ho ritrovato al termine della nostra prima avventura. EGLE è un pittore GENIALE , e ha la capacità di saper rendere reale qualsiasi cosa disegni."

"La fanciulla che vedete accanto è CORALIE, la sua fonte d'ispirazione , é lei col suo sorriso a rendere la pittura di sebastien reale.
PURTOPPO qualche mese fa qualcuno ha rapito il piccolo fratellino di coralie , e da quel giorno lei ha persi il sorriso"

"CHE brutta storia, chi maipuò prendersela con un bambino , e perche?" chise la REGINA NEVEA

"PURTROPPO" riprese il marchese "non lo sappiamo , ma se recuperiamo quel pesce potremmo tornare indietro nel tempo e impedire il rapimento del piccolo:

INOLTRE tornerebbe il sorriso a coralie e noi potremmo assisstere di nuovo ai meravigliosi quadri di SEBASTIEN che diventeno reali"
TUTTI si guardarono , si sorrisero , era datempo che aspettavano il momento di tornare in azione e solcare le acque come gia fatto in passato .

ADESSo ne avevano l'opportunita , e potevano nello stesso tempo salvare un bambino , salvare ui il pesce magicus , salvare il sorriso di coralie e salvare la pittura di sebastien.
GIA SEBASTIEN, da quando era risalito a bordo aveva parlato pochissime volte , i suoi sguardi erano per la sua coralie , magari alla ricerca del suo dolce sorriso , ma niente l,lei non sorrideva più.

PROVç a disegnare ogni cosa per renderla felice , ma era tutto inutili , come inutili era sperare che quei mervigliosi disegni fatti fin ora diventassero realtà.
Ala fine di ogni disegno , lo guardava , lo faceva vedere a coralie e vedendo il suo volto triste , lo gettava im mare.


ERANO giorni che a bordo del battello si aspettava di rivedere in lontannaza l'imbuto d'oro , dove tempo fa erano entrati per poi scoprire meraviglie unenarrabili, e adesso proprio la vicino si trovava l'isola del sole rosso.

Là c'era il pesce agognato , la erano diretti e la in lontananza videro un enorme sole rosso che sovrastava l'isola.

INIZIARONO cosi tra sguardi ammirati commossi e speranzosi le manovre di sbarco.
INTANTO, in forte vento aveva avvicinato delle nuvole minacciose e in un batterd'occhio scoppiò a piovere.......

Anonimo ha detto...

La pioggia che senbrava scendere lentamente..iniziò a scaraventarsi con vigore sul battelo..dove la gente di corsa cercava riparo..chi sottocoperta chi nella stiva....intanto lady shiaila, col suo elegante ombrellino ormai intriso dalla pioggia, segue Re Primus sottocoperta e lo invita a giocare a carte...

412 ha detto...

I marinai si preparano ad attraccare, tutto il battello era in subbuglio... finalmente erano arrivati. Diego guardò l'isola, chiuse gli occhi, assaporò l'aria e finalmete si sentì come a casa... Il piccolo marinaio innterruppe i suoi pensieri con una forte pacca sulle spalle:" Forza Diego! Siamo arrivati finalmente!"... Già! erano arrivati in quell'isola che a vedersi non aveva un aspetto strano, ma dentro aveva tanti segreti custoditi...
Il primo a scendere dal battello fu il piccolo marinaio che guizzava a destra e manca per la felicità, tutti lo seguirono felici... l'unica che nn sorrideva era victoria, cos'è che la turbava?? Perchè aveva quell'aria triste???

MarinaioM ha detto...

per quanto riguarda la tua idea di scrivere un libro sono daccordissimo puoi contare sul mio appogio e penso anche in quello degli altri. ci vediamo giovedi sera.

Anonimo ha detto...

volevo solo ricordarvi che il marchese, il servitore, coralie, sebastien, atanaso, la vedova allegra, la figlia claretta, lady shaila e anche suor merylin..erano già sul battello almeno per quanto leggo nei post di nuvole e di rami secchi..buona continuazione!!

Anonimo ha detto...

anonimo...lo sappiamo...perkè hai fatto quest'osservazione?

servitore ha detto...

tutti i passeggeri scesero dal battello..i marinai buttarono giù l'ancora e attracarono..dopo con la scialuppa arrivarono alla riva dell'isola...già c'era ki andava girando a destra e a manca...victoria quardava incredula..xkè tutti erano cosi felici e lei no?

Anonimo ha detto...

xkè il grande gatsby diceva che erano ritornati ed il battello era sempre più popolato invece già c'erano...anche durante il viaggio dell'imbuto d'oro c'erano..xrò nn venivano nominati..almeno secondo me

Veronica ha detto...

Victoria non voleva tornare indietro nel tempo, non voleva rivivere il suo passato... era questa la sua più grande paura.

La ciurma però felice scese su quell'isola che sembrava incantata, un'isola che sulle cartine giografiche non esisteva, ma che custodiva un importante tesoro...

Arrivati lì sull'isola dagli alberi rossi e dalla sabbia bianca, il piccolo marinaio fu il primo ad avere un'idea, chiamò Diego e gli sussurrò qualcosa all'orecchio... quindi diego chiamò sebastien che dal suo dipinto creò uno strumento bellissimo... Diego ringraziò e si sedette al centro di un grande cerchio e cominciò a suonare il suo strumento preferito, non era uno strumento normale,
era un pianoforte e lo avevano riconosciuto tutti,
ma aveva un particolare potere... tutti rimasero a bocca aperta...
si accorsero di ciò che quel bel pianoforte riusciva a trasmettere...

servitore ha detto...

il pianoforte di diego aveva un suono bellissimo ma quello ke più attirava era la passione ke metteva diego nel suonare quel strumento incantato...tutti lo guardavano.. affascinati da tutto ciò...

victoria in quei minuti riusci a nn pensare più a nulla.. e per un attimo era contenta di essere su quell'isola incantata...con i suoi compagni di viaggio ke nn conoscevano la sua storia il suo passato ma ke sicuramente sarebbero stati con lei in tutto e per tutto..

dopo ke diego finì di suonare tutti iniziarono ad applaudire..proprio tutti!!!
capitn baffo era fiero di quel ragazzo..lo capi subito ke era in gamba da quando lo recuoperarono dal mare delle sardine mozzicose... il marchese si avvicina a diego e le scringe la mano..diego rimase stupefatto dalla lice ke c'era nello sguardo di tutti..

SERVITORE ha detto...

LUCE SCUSATE

Veronica ha detto...

Tutti erano felici per quella perfetta esecuzione di Diego... sembrava un vero maestro...
nessuno però si era guardato attorno... nn erano più sull'isola! Il luogo si fece freddo e buio...
una sensazione di freddo li assalì, solo uno di loro riuscì a capire dov'erano... Coralie, capì subito che quello era il luogo dell sua infanzia... vide qualcuno avvicinarsi verso di loro, il capitano capì subito cos'era successo... invitò tutti a nascondersi! Tutti tranne Coralie che seguì cn gli occhi tutto ciò che stava accadendo sulla scena...

servitore ha detto...

coralie stava rivivendo la sua infanzia con lei a proteggerla ancora 1volta c'era suor merylin ke di lei sapeva tutto e il suo amato sebastien ke xrò rimase indisparte...coralie era nella sua stanza fredda e buia...solo la presenza di suor merylin la rassicurava..lei aveva vissuto con la piccola tutti i suoi anni più cupi..coralie adesso stringeva forte la sua mano...quella mano ke fino a poco tempo fà aveva rifiutato xkè nn capiva l'amore tra lei e sebastien....

servitore ha detto...

coralie riveve le sue paure..paure ke erano scomparse con il primo viaggio e con l'incontro tra lei e sebastien...
i suoi battiti aumentano..stringe ancora con più forza la mano di suor merylin..sebastien si avvicina a coralie e le prende la mano destra..e le sussurra solamente.."stai tranquilla coralie adesso ci sono io con te"

i passeggeri, l'equipaggio, diego, capitan baffo, il marchese, insomma tutti nn sapevano ke fare..

ad un tratto il piccolo marinaio si alza si avvicina a coralie e gli altri e grida con tutta la forza ke aveva in corpo: "anke io sono con te"
il piccolo marinaio aveva capito ke coralie aveva bisogno di sicurezza e lui a suo modo gli e la data..

servitore ha detto...

tutti guardarono increduli il piccolo marinaio..specialmente i marinai e capinta baffo..

la piccola coralie lascia le mani di suor merylin e di sebastien-delfin ed inizia a camminare nel buio della foresta...

Veronica ha detto...

si incamminò nel buio fitto della foresta, nn aveva paura, la conosceva molto bene... si fermò dopo qualche passo, alla sua destra due bambini giocavano illunimati da un leggero falò...

Anonimo ha detto...

dietro di lei sentì rumori e passi...

Anonimo ha detto...

scusate la storia continua su dipingiamo il battello, non scrivete qua altrimenti solo confusione ci sarà
la caffarine

Nel Periodo Natalizio in quale avventurà si imbarcherà il Battello?

SI RIPARTEEEEE!!!!!


ilbattelloebbro


Si continua a veleggiare...

A tutti i marinai dell'Ebbra Ciurma e agli altri naviganti!
Ci vediamo domani 29/09/09 alle ore 21 al parco robinson..nn mancate!!!!!

Che saggio sarà???

La strega comanda Opuscolo Opuscolo..

In che giorno il Battello raggiungerà il Teatro in Fondo al Mare?

Pubblicare o non pubblicare: questo è il problema

Proviamo a lanciare un sondaggio: cosa vi piacerebbe che la compagnia del battello mettesse in scena tra le seguenti opzioni?