domenica 27 settembre 2009

Un'altra storia..

Il vascello urtò lieve contro il molo di legno.
Legno marcio per le innumerevoli mareggiate che lo avevano colpito.
Si udì uno scricchiolio. Il mozzo lo ignorò e proseguì con la gomena fradicia tra le mani lungo il pontile, quando l'ebbe assicurata ben bene si asciugò le mani sui pantaloni, poi si tolse il berretto e i capelli, azzurri come il mare alle sue spalle, scossi dalla brezza gli coprirono la visuale.
Asciugò la fronte madida di sudore, rimise il berretto e si volse intorno.
Non c'era nessuno.
Sospirò.
Poi emise un fischio, prolungato, modulato dalle labbra sottili. Una, due, tre volte. Ancora si volse intorno, ancora il silenzio rotto solo dallo sciabordare delle onde.
Il mozzo tornò a bordo. Sparì sotto coperta. Riapparve.
Ancora emise il suo lungo fischio. E ancora il molo rimase deserto.
Il mozzo si diede da fare con le cime, le vele, le ancore. Spariva e riappariva. Ora sui pennoni, ora in cambusa. Ovunque stralci d'azzurro che fluttuavano nel vento tiepido di quel giorno solitario. Di tanto in tanto s'udiva il fischio smorzato dalla fatica. Poi di nuovo il silenzio.
Quando ogni cosa fu come doveva essere, il mozzo si sedette in groppa alla polena, prese il temperino e lo aprì. La lama, sottilissima, riflesse per un istante i suoi occhi, poi affondò nel legno della nave.
Fu un istante. Sembrò che si squarciasse il cielo. Che il mare si prosciugasse, risucchiato da quel taglio infinitesimo. Che ogni cosa in quel legno venisse assorbita, inghiottita..
Fu solo un istante.
L'istante successivo raccontava già un'altra storia..

69 commenti:

Anonimo ha detto...

fu un istante.....un solo istante....il mozzo si guardò di nuovo intorno...nessuno...
emise un altro fischio...lungo.. interminabile..solo dietro acqua blu cristallina...di fronte montagne...e qualche casa qua e là...
rispese il temperino..e lo affondò di nuovo nel legno della nave..

Anonimo ha detto...

sembrava ke chiamasse tutti a rapporto...il mozzo della nave..
1altra lettera fatta....1 altro fischio ancora...più lungo....di colpo si senti un fischio in lontananza....lungo quanto il suo....si alzò, mise la mano nella fronte e guardò in lontananza, niente, nessuno...allora fischiò di nuovo...si aspettava 1 altra risposta...ke xrò tardò ad arrivare...si rimise a sedere e affondò la lama ancora nel legno della nave....

Anonimo ha detto...

ma come la si puo' continuare la storia se ce' il blocco dei commenti?

Anonimo ha detto...

Mi paicerebeb ci fossero i rappresentatni dii battello mercoledì 30 ottobre alle 17,30 per la riunione delle consulte culturale e giovanile presso ufficio di Scarpulla. Vi Aspetto
cirus rinaldi

Francesca ha detto...

Ciao Cirus, per quanto mi riguarda mi avrebbe fatto enorme piacere partecipare. Ma l'orario è assolutamente improponibile, visto che finisco di lavorare a quell'ora (a Palermo).. Spero che qualcun altro dei componenti del Battello possa partecipare.

giusy ha detto...

stavolta dallo squarcio venne catapultato in un mondo meraviglioso... che non riconobbe subito però... qualcosa di familiare in quel luogo strano, pauroso ed affascinante allo stesso tempo.
il suono del silenzio, gli odori, le immagini che a stento riusciva a mettere a fuoco... qualcosa ancora gli sfuggiva!

tania PR ha detto...

certamente ke qualcuno del battello partecipa....mi hanno avvisato oggi ma mi hanno detto 1 altro orario alle 18...si sa bene ke non incominceremo puntualissimi...cmq vedrò di esserci per quell'ora...ciaoooo

per l'anonimo io penso ke la storia si possa continuare anke se c'è il blocco dei commenti..non penso ke questo possa influire la contionuazione della storia..cm vedi e leggi il blog è aggiornato spesso durante il girno grazie al nostro ufficiale..

tania PR ha detto...

dimenticavo stasera c'è la riunione al parco robinson...non mancate!!!

caffà tutto bene?!?!

Anonimo ha detto...

ZIA CIRELLA......
SAREBBE BELLO VIAGGIARE CON TE.....
IO PURE AMO AFFRONTARE LE FATICHE E VEDERE CHE CMQ SI RIESCE A SPUNTARLA....
SEI SIMPATICISSIMA...GRAZIE ANCORA PER I RACCONTI!!!
LA MAESTRA

giusy ha detto...

d'istinto... d'impulso... il coltello gli scivolò tra le dita, mollò la presa, per riprenderla, più salda, come attaccandosi a qualcosa che ancora poteva dargli il contatto con la realtà che fuggiva eppure in quel momento gli mancava.
una leggera brezza corse sulla sua pelle, sul suo viso, fino a scompigliargli i folti capelli azzurri.. ad accarezzarlo... e seppe di non essere solo!

i suoi splendidi occhi verdi, sempre sorridenti, scorsero una fiammella nel buio... una di quelle fatine con una graziosissima pianta rampicante coi fiorellini lilla sulla caviglia, vestita di petali turchesi e una coroncina di gelsomini su una cascata di capelli rosa...
gli diede semplicemente un braccialetto di erbe... glielo intrecciò sul polso e sparì.
buio... silenzio... vuoto...

si svegliò col coltellino in mano, non affondava più nel legno della nave...
solo un sogno... uno dei tanti viaggi paralleli...
bello quasi da essere vero!

no....

il bracciale era lì e lui non capiva come!

giusy ha detto...

mi mancava... tremendamente, immensamente, provare a volare restando seduta!
grazie Francy, avevo voglia e bisogno insieme di una nuova avventura!!!
bacioooooooooooooooooooo ciurma tutta e alla mia bimbetta che non può leggervi

Anonimo ha detto...

che avete fatto ieri alla riunione? spettacoli in programma avete?

la caffarina ha detto...

...intanto la fanciulla dei campanelli dorati era tornata dove tutto aveva avuto inizio. Il fiume scorreva lento e, pensava tra sè e sè: tutto muta e ciò che era non è più eppure... doveva trovare la forza di accogliere di nuovo quel turbine che dal passato ritonava, come prima immutato eppur diverso... l'aveva sentita dire da qualche parte questa frase, qualcuno gliel'aveva sussurrata all'orecchio e mai più l'avrebbe dimenticata.

Il profumo degli alberi, il rumore del vento fra le fronde, l'acqua che, pacifica e pacificatrice, scorreva lenta le diradav i pensieri.

Trovò la vecchia panca di legno d'acero sul suo cammino, la stava aspettando, capì, si sedette, tirò u sospiro di sollievo, riempì d'aria in polmoni più che potè. Udì da lontano una nenia e ripensò al tempo passato, perduto, eppure scalfito nei solchi della memoria, per sempre.

Si assopì e i suoi pensieri si diradarono, volarono leggeri portati via dalla tramontana.

Si svegliò poco dopo, non ricordandosi cosa avesse sognato ma, tra le mani, un coltellino e un vecchio legno bagnato che portò con sè...


(Cara ciurma, eccomi a Caffaro Bridge, non è stato semplice riprendere. Ho detto alla mia classettina: "vi salutano mia sorella e i miei cugini!" E le allallate: "Chi?"
"vi ricordate che quando abbiamo fatto il Piccolo Principe erano venuti a vedervi? Hanno fatto loro le foto e i video che avete"

E 1 allallata: "Io nn mi sono neanche accorta che ci hanno fatto le foto? Quando?"


Vabbèèèèèèèèèè, nn si smentiscono mai, ma le adoroooooooooooo....

Baci Caffarosi a tutti, particolarmente a me soru... vado a cercare casa. Dalla famiglia Tramontana è tutto.)

giusy ha detto...

ciao piccola mia... quella panca d'acero salutala anche a me! e soprattutto il lento fluire di quel fiume là dove si congiunge con l'altro per dare inizio al lago... che meraviglia!
sono contenta di leggerti ed in questo modo. bacio a te e alle allallate, alla piccola rosa, al piccolo principe, alla volpe e a tutti i tuoi alunni bacioni da qui!

Anonimo ha detto...

...si guardava il bracciale..non capendo come, quando e xkè fosse arrivato a lui...non sapeva se gioire o aver paura...la confusione ke aveva in mente lo stava portando a pensare...troppo...
... di colpo udì un rumore..un tonfo nell'acqua...si alzò di scatto in una mano il coltellino e nell'altra un pezzo di legno bagnato...

la caffarina ha detto...

un altro tonfo e un altro ancora e ancora e ancora a intervalli regolari, proprio come il battito del suo cuore giovane. Una fresca brezza gli scompigliò i capelli azzurri e, come per un comando, mise in tasca il legnetto bagnato per coprire il misterioso braccialetto da un sentore di minaccia.

Capì che una missione gli era stata affidata: da chi? perchè?

Intanto il rumore dei tonfi nell'acqua si faceva più vicino: una splendida creatura dai lunghi capelli dorati e dai terribili occhi rossi lo fissò: "Eccoti, finalmente! L'ultimo degli Intrepidi Marinai dei Mari Sconosciuti".

Un'eco lontana, la voce del Marchese : "Attentooooooooo!"



Intanto, la fanciulla dei campanelli d'oro si sentì rabbrividire. Ma non ne capì il perchè. Guardò quello strano coltello che diventava sempre più caldo e quel pezzetto di legno bagnato che, tra le mani, scomparve lentamente...

Anonimo ha detto...

a sentire quelle parole il cuore più forte nel petto gli batteva....

ancora una voce da lontano:"Attentooo!!"

il bracciale diventò di colpo blù...il mozzomarinaio continuava a guardare neglio occhi la misteriosa creatura ke si avvicinava sempre di più a lui...

giusy ha detto...

mesò così non vale... ahahhahahah

Francesca ha detto...

"Ahi! Accipicchia.." Eleu si portò alla bocca un dito arrossato, il coltello le cadde dalla tasca.. Lo guardò e solo allora cosa l'avvesse scottata. Sulla lama lucida erano apparse delle lettere incandescenti: "Kelyam" mormorò.

Aggrottò la fronte, scosse la testa e i campanellini emisero un lieve tintinnio.

"Kelyam?" mastro Sebastian aricciò tra le dita una ciocca della sua foltissima barba. "Si, mi pare di ricordare.. una storia.. antica.. Kelyam, la Collina dei Marinai.. o dei Saraceni?.. Una storia antica.." farfugliando quasi in modo incomprensibile andava intanto sfogliando vecchie carte tirate fuori da scaffali polverosi. Eleu lo guardava affascinata, sapeva che avrebbe trovato un risposta in quella casupola fumosa.. l'unico timore era il tempo.. sentiva che ne aveva poco a diposizione..

Anonimo ha detto...

sempre troppo poco..

zia cirella ha detto...

SALVE CIURMA!

ci sono ancora ... vi ricordate che ero in partenza per Rabbat ... e che viaggio in pulman io Gabriele e Yamina ... Cara Maestra dovevi vedere che "poca fatica" o come ha osato dire il papa' di Gabri :"un poco di suffrimiento" ... e come no! : si parte da Nador alle 21,30 pulman con aria condizionata per i pinguini, seduti dietro 2 che non volevano che sdraiassi i sedili ... avrebbero dato noie alla loro "gambe lunghe" ... e davanti un armadio a tre ante che con il suo russare ha allietato la notte, mentre a profumarla hanno pensato tutti con tutto e di più, infine Gabri dorme ben sistemato tra i due sedili e io in un angolino da dove sul finale l'armadio a tre ante stendendosi comodamante sul sedile per poco non mi ha rotto 2 costole ... ma il bello doveva ancora avvenire negli uffici di Rabbat e poi di Casablanca ... insomma una settimana memorabile ... per infine dover tornare di nuovo a Farkhana ... e che ritorno ieri alle sei del mattino dopo 11 ore di viaggio, quando Salem corre a prendere un taxi e dopo che ci eravamo pazzati, il coordinatore dei taxi ci fa scendere perché quel taxi non é autorizzato ad un trasporto fino a casa ... io monto su tutte le furie perché ho visto che ha cambiato idea quando tutti siamo saliti a bordo a pochi metri della fermata ... ovviamente quell'uomo aveva trascurato il particolare della mia notte insonne tra pinguini e liti a non finire su pulman che vendono lo stesso posto varie volte... sono montata su tutte le furie davanti a circa 20 autisti attoniti per la sorpresa e senza parole, ho inveito contro il Marocco e penso sia l'unica parola che abbiano compreso ho preteso il primo taxi in fila e non mi importava a cosa era autorizzato tanto era una vecchia carcasa come gli altri ... nessuno fiatava, tutti li a guardare la mia sfuriata e io. allora si sale su questo!?! ... Il coordinatore apre lo sportello e tutti su, si riparte ... da premettere che il barometro alle sei segnava 8 gradi e due finestrini del taxi erano rotti ...12 km e oltre ai pinguini si vedevano anche gli orsi polari ...

VA BE' RAGAZZI! che dire ? continuo a non vedere l'ora di tornare a Marineo, ma stando ai tempi di qua .... deve andar bene che trascorra un'altra settimana.

****

UFFICIALE DI COPERTA o meglio:

BABBA! ora te!

Mitghéd! (:cosa fai! in berbero)

AUGURI PER IL TUO ONOMASTICO DI OGGI E IL TUO COMPLEANNO DI DOMANI!

pensavamo con Gabriele di esserci, ma con il Marocco non si possono fare programmi di tempo!

Auguri da parte di tutti qui , ma ci si sente più tarino!

***

Ancora saluti a tutti e a presto! speriamo :-P

Anonimo ha detto...

Eleu continuava a guardare l'orologio a forma di gufo ke era nella parete....15 minuti ed il gufo avrebbe suonato 12 rintocchi....in un secondo un grido distoglieva i suoi occhi dal quel pendolo..
"ci sono..ci sono...ecco dove avevo sentito questo nome -Kelyam-....vieni con me Eleu"
Eleu: ma dove andiamo Sebastian!!

Servitore PR ha detto...

Sebastian asprì una porta e iniziarono a scendere gradini..."non ho portato con me nemmeno una candela...speriamo ke giù ci siano!"
arrivarono in una stanza...subito sebastian accese una candela ed iniziò a fare un pò di luce...Eleu finalmente iniziava a vedere ciò ke la circondava...la maggior parte erano ragni..e ragnatele...Sebastian iniziò a guardare in un scaffale di una libreria.... Eleu: "ke libro cerchi Sebastian?"
Sebastian : "non cerco un libro cerco di ricordare la combinazione per far aprire la porta magica"
a queste parole Eleu sentì un brivido nella schiena...LA PORTA MAGICA...

"Ecco ci sono 1-3-7!" alzò i libri e la parete con la piccola libreria si spostò....

Geryken Trest ha detto...

Sebastian: Andiamo nella terra dove le ninfe sono comuni, dove gli elfi si incotrano a dozzine, nel luogo comune ad ogni essere vivente (eleu mostra un'espressione "schokkata", come se le sue descrizioni corrispondevano a quel posto in cui era stato catapultato pochi attimi prima), ebbene sì, parlo del posto conosciuto dalla gente comune come "il mondo dei sogni"!
Un flash fece saltare in aria Eleu che in un momento in cui solo i volatili rompevano il silenzio disse: Sebastian, non so come, ma so la strada.. TO BE CONTINUED!!

Buon Giorno ciurma, anch'io ho provato ad aggiungere un pezzettino di puzzle alla storia che diventerà copione del BETRE (non è una parolaccia bensì l'acronimo di Battello Ebbro 3 XD), essendo alla mia prima esperienza col battello ebbro posso solo accettare eventuali correggimenti o altro... a giovedì ;-)

Geryken Trest ha detto...

ops mi sono accorto solo ora (dato che c'è il fatto dell'approvazione dei commenti) che avevano già continuato la storia.. ma mi sono accorto ora anche del fatto che la mia continuazione può andare subito dopo quella di PR ;-)

Francesca T. ha detto...

Buongiorno Ciurma, e benvenuto al Giovane Geryken Trest proveniente dalle Lande Ventose di Fantasya..

E' con enorme piacere che leggiamo il tuo primo commento sul Blog..

La Stiva è entusiasta!

Si, come vedi c'è la moderazione, ma cerchiamo di tenere il più possibile aggiornato il blog.. cmq nn temere, in fin dei conti il nostro è un viaggio in un mondo dove il tempo non scorre allo stesso modo.. e le cose non devono necessariamente seguire un percorso logico..

Intanto mettiamo insieme le idee, magari quella che più ci affascina ci "costringerà" a riscrivere interi capitoli, ma nn importa.. non per niente SIAMO "Laboratorio"!

La Ciurma è temprata (chiedi agli altri.. lo scorso anno ogni settimana apportavamo modifiche al testo.. fino all'ultimo giorno!!)..

Un saluto dall'Ufficiale.. a domani Marinai.. ho una scorta di novità e idee.. ne parliamo domani sera!

Veronica ha detto...

:) bellooooooooooooooooo Geryken trest!

ho "leggiuto" la storia, ho immagazzinato tutto... adesso ci vuole moooolto tempo prima che il mio super server riesca ad elaborare qualcosa... è un pò impallato!

a domani ufficià!!!
ca io ma SBLOCCARIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!
:D ahahahahahaha

la caffarina ha detto...

Caro Geryken trest, benvenuto a bordo!! Ma, Eleu, è la fanciulla dei campanelli o il mozzo dai capelli azzurri?? chiaritemi così continuo un pò a casa...

Intanto ho stampato tutta la storia finora scritta.. ne dò un pezzetto ciascuno ai bambini, vediamo che ne viene fuori...

Vado
a preeeesto

giusy ha detto...

e ciao mondo ebbro!! o ebbreo come una volta disse qualcuno, ahahhaah.
e benvenuto a geryken trest (in realtà pensavo fosse il marchese...).
ciao vero ti ho accettata su fb come amichetta.
cuginetta le cose non devono necessariamente seguire un percorso logico... qui lo posso capire, ma fuori dal blog pure? :)
mesò ma poi ci dici le allallate che scrivono?
baciiiiiiiiiii

Servitore PR ha detto...

BENVENUTO al "piccolo" Geryken Trest!!!!bravo...
chissa come mai pur non avendo letto il mio commento la tua storia calza con la mia....misteroooo!!!!

mi raccomando ci vediamo stasera alle 20...

credo di aver avvisato tutti...almento spero!!!

naturalmente è inutile ricordare ke il gruppo..pardon il LABORATORIO è aperto a tutti..nuovi e vecchi lupi di mare...

nuove mappe ci spingono verso oceani sconosciuti..e se il mare sarà in tempesta sarà più bello ancora...o con il sole o con la tempesta per sempre il battello veleggierà

Francesca T. ha detto...

Caffaciolla, FINALMENTE!!!

Allora, Eleu è la fanciulla dai campanellini.. penso sia semplice capire da dove m'è venuto il nome, no?

Il mozzo dai capelli Azzurri nn ha ancora un nome..

Todo claro? ( Filippo bene l'ho scritto? .. mmm.. io ne dubito.. ).

Cicci, saranno troppo graziosi i bimbetti.. e avranno, secondo me, un sacco di idee straordinarie.. non vediamo l'ora di sentire cosa combinano..

X il resto ci si vede stasera alle 20..

A presto Ciurma!!!

Anonimo ha detto...

sebastien e la piccola eleu si incamminarono per la strada da lei indicata.... ad un certo punto entrambi si accorsero che il sentiero si faceva sempre piu buio e allora si guardarono e si presero per ano. sebastien cerco' di tranquillizzare eleu , ma in realta' aveva molto timore di quel mondo sconosciuto. guardando meglio eleu si accorse che ai lati del sentiero buio ci si poteva appoggiare..... si c'erano delle pareti ai lati.... "ma non era una strada?" chiese sebastien..." si accorsero dopo qualche metro che sulle pareti apparivano di tanto in tanto dei piccoli forelline da cui filtrava una luce meravigliosa e da cui si udivano suoni meravigliosi e dalle atmosfere antiche.
sebastien , che anche in passato aveva dimostrato che il coraggio non er la sua migliore qualita'!!, chiese ad eleu di chinarsi per guardare dentro uno dei fori per scoprire cosi si nascondeva dietro quelle pareti.
la fanciulla dei campanellini si chino' ma non ebbe nemmeno il tempo di mettere a fuoco le immagini che il foro si allargo' improvvisamente e la parete si trasformo in un enorme schermo da cui potevano vedere senza essere visti.. e cio che videro fu incredibile...

intanto sul battello si continuava a lavorare per salpare,,. marinai e mozzi tra scherzi e litigi avevavo quasi finito di caricare le provviste per il viaggio,ed uno di essi penso di comunicare al capitano che sarebbero potuti partire anche da li ad un paio d'ore. vide il capitano appoggiato alla balausra e come al solito s'intratteneva a colloquio col marchese e con lìormai fedele servitore che oramai era diventato piu che un servitore ,una amico e consigliere. il marinao noto' le loro faccie , scosse e preoccupate, allora si accuccio' dietro una cassa e asolto in silenzio i loro discorsi.
capitano: ma insomma marchese dov'eè finito suo figlio con la preziosissima fanciulla?
servitore: vede capitano glielo abbaiamo gia detto,non lo sappiamo ma torneranno presto
marchese: e' vero mio caro capitamo presto torneranno e potremo partire, si vada a riposare in cabina, verra' il mio servitore ad avvertirla quando torneranno

capitano: ho molta fiducia in voi 2.... ma quel ragazzo marchese.... fossi in voi lo terrei un po a freno.. comunque torno sotto coperta a studiare le carte per il viaggio.

il capitano si ritiro e il marchese e il servitore dopo uno sguardo
s'incamminarono verso l'altra parte del ponte...

intanto sebastien ed eleu erano entrambi affascinati da quello spettacolo. in quel mondo il cielo era limpidissimo e il sole sempre al centro, inoltre da una stupenda montagna a forma di cuore rovesciato scendeva un fiume che si fermava proprio in mezzo a quel piccolo paesino, dei bambini giocavano con una corda , altri raccoglievano frutti dagli alberi e un0altro aiutava una bellissima donna a pulire dei panni nel fiume.
"wooow2 disse eleu" E' PIU' BELLO DI QUELLO CHE PENSAVO"
"cosa e' piu bello , dove siamo, cose' questa scena qua davanti?" disse sebastien
eleu rispose" questo come ti ho gia' detto e il mondo dei sogni, e quello che stiamo vedendo e' il sogno che qualcuno ha lasciato qui".
quelle parole strapparono un sorriso a sebastien che si concentro' meglio su quel bambino e quella madre che lavavano i panni. ma piu gurdava piu c'era un particolare che lo turbava, ma non sapeva quale, poi lo vide... quel ciondolo.., ma voleva essere sicuro dinon essere un visionario , allora chiese ad eleu "piccola fanciulla , cosa ti sembra quel ciondolo al collo di quel bambino?"
eleu rispose immediatamente " e' evidente , e' un DELFINO!"
sebastien sorrise e alla fine disse alla fanciulla.." ANCHIO PENSO SIA PIUì BELLO DI CIO CHE PENSAVO2
eleu rispose "cosa e' piu bello?"
e sebastien rispose "IL MIO SOGNO DA BAMBINO, ELEU ..TI PRESENTO ME DA PICCOLO E MIA MADRE "

"sebastien e' meraviglioso a pochi eletti e' dato vedere i propri sogni rappresentati nel mondo dei sogni"disse eleu ma appena dette queste parole lo schermo si chiuse e trotno' il buio e il silenzio

PHELIPE FRIGH ha detto...

una volta attraversata la porta si trovarono in un mondo dove ogni cosa si plasmava alla mente di chi la varcava. eleu vide un grande masso piatto ma irregolare nei lati che diceva:"questo è un mondo a cui hanno solo accesso avventurieri e sognatori ... il mondo che vedete a molte facce ...ognuna di essa corrisponde all'intelletto e alla purezza o malignità del cuore di chi vive con tutto il proprio essere a contatto con questo mondo. per quanto infinite possano essre le possibilità esse non sono al servizio di chi ospitano.
-sebastian:che vorrà dire?
-eleu:qualcosa mi dice che ciò che vedi si può trasformare in un incubo

filippo f ha detto...

muy bien fanci muy bien.....cmq ti ricordo che parli con uno chè argentino per un 10% ....

phelipe er mozzo ha detto...

entrambi si guardarono negli occhi ma improvvisamente sebastian venne catapultato con violenza a terra. da quando egli sentì la parola incubo la sua mente si confuse finendo per creare un mostro che solo lui poteva vedere; lottò con tutte le sue forze ma niente gli permise di prevalere, perchè più la paura si impossessava di lui più il mostro diventava forte.
nello stesso tempo eleu anche se nello stesso luogo non vedeva questo combattimento ma semplicemente la fgura di sebastian che immobile ghignava e mostrava segni di forte dolore. lei lo scuoteva,cercava di tranquillizzarlo ma lui non sentiva tutto ciò perchè in realtà la sua mente era spostata su un incubo a se.
improvvisamente il mostro si disintegro e tutto divenne nero; non si vedeva nulla ma entrambi con l'uso della voce si ritrovarono. dallo spazio più profondo comparve una luce che da un puntino cresceva sempre di più fino a diventare accecante , finendo per far dissolvere le tenebre; un essere dalla forma umanoide si diresse verso di loro senza mostrarsi dettagliatamente a i loro occhi...non riuscirono a comprendere chi o cosa fosse,ma quella creatura rivelò loro la sua identità dicendo -io sono il custode.
i due ragazzi capirono che di fronte a loro era presente non un individuo comune ma "l'essere perfetto" di quel mondo, colui o colei che governava ogni singola particella di quella terra.
l'essere-grazie
sebastian-no no tranquillo amico sono io che ti ringrazio anzi a prop...
l'essere-fai silenzio!! il mio ringraziamento è riferito al fatto che avete accettato la mia chiamata.
eleu chiese il perchè di quella chiamata e fu lì che l'essere racconto che i pirati del mare orientale si erano uniti sotto un unica bandiera per impossessarsi delle armi del fato e distruggere la parte buona del mondo dei sogni in modo da spezzare l'ecquilibrio e diffondere le tenebre sulla terra in modo da facilitare i loro scopi maligni. i due ragazzi dovevano trovare quelle armi prima di loro in modo da mantenere l'ecquilibrio. l'essere rivelò loro che le armi si trovavano sulla luna e che per aprire il forziere che le conteneva bisognava trovare i 2 pugnali del destino i quali si potevano trovare tramite il bracciale dei mari

Anonimo ha detto...

cosi ha poco senso la storia. o lo si aggiorna sempre o non se ne capisce niente. da dove la si continua la storia cosi?

Anonimo ha detto...

intanto sul battello il capitano chiamava a raccolta tutti, proprio tutti: "il mondo dei sogni permette di percorrere vie altrimenti impraticabili, miei prodi e io sono fiero di sfidare ancora una volta il mare in tempesta con voi e con l'ufficiale.
Non so ancora a quale avventura siamo chiamati questa volta, ma l'entusiasmo che ci contraddistingue ci ha già permesso di superare i mari in burrasca, l'imbuto d'oro, le zone perigliose, i vortici della memoria..."

poi perse i suoi immensi occhi verdi nel vuoto e rise di gusto, come solo lui riusciva a fare!
ma a che stava pensando?

Servitore PR ha detto...

il piccolo marinaio...ke ormai sapeva ke quando il capitano si perdeva nei suoi pensieri o quando stava chiuso nella sua cabina doveva prendere il suo posto in tutto e per tutto...fu felice di trovarsi di nuovo per l'ennisima volta a mettere tutti a rapporto e a chiamare i comandi....salì sulla botte piana di buon vino dal nome "Cyrian confused"...già xkè non si capiva bene ke vino era xrò era buono e stava su tutto ma proprio su tutto.. anke sulle sardine...si sistemò il suo cappello pieno di piume...il gilet...si schiarì la voce....

e di colpo un boatò si senti dietro le sue spalle....il piccolo marinaio si girò di scatto: Tractor e Blando riversi per terra con una carico di sardine sopra le loro teste...

Anonimo ha detto...

il servitore e' il personaggio migliore di tutta la storia, quello piu' misterioso e intrigante

zia cirella ha detto...

SALVE CIURMA!

Siiii! Ci sono ancora! E mi mancate come non mai!

Sapete prima di partire Caffaciolla insieme con un comune amico hanno accompagnato me e Gabirele in aeroporto, non ricordo come è iniziato il discorso, ma l'amico Tarci mi faceva notare quanto il mio "carattere" (inteso anche come maniera di pensare e agire), poco si accordi con chi mi circonda nel mio Paese, e i un Paese straniero?
con lingua,società, cultura e religione diverse?.... O Tarci Tarci! La risposta è :

"proprio male" ...anzi no! MALISSIMO! ...

Non immaginate quanto noi nelle nostre difficoltà, lamentele, ecc. contro le nostre istituzioni siamo fortunati, perchè qui c'è proprio da strapparsi i capelli. Non parlo per le difficoltà e la corruzione che ho incontrato per le pratiche che sto sbrigando , ma per esempio adesso per i servizi ospedalieri con la quale in questi giorni siamo stati a contatto per via di una prozia . Ebbene : Ospedale di Nador completamente rimesso a nuovo con l'aiuto della Chiesa Cattolica, ma gestito da da gente del luogo:
Questi i prezzi: Degenza in ospedale 25,00 Euro (non Dirham) al giorno, se la notte si ferma un parente , idem.

Farmaci a partire da 6,00 Euro, per accudire al meglio al paziente ... chi più ne ha più ne metta ...(prezzi altissimi per il posto), cmq il paziente preferiscono vederlo sedato ...
E quel che è peggio che non puoi lamentarti con nessuno ... puoi fare un esposto a Rabat ... ma chi lo legge? Non certo il Re, ... mi chiedo se questi, crede veramente che tutto nel suo paese fili liscio come a Rabat, o fa finta di non vedere o crede che sono sulla via del miglioramento visto che è riuscito a fare una retata di agenti corrotti! ...

Il fatto è che qui si sta veramente male, la gente apatica o se la cava come può e poco importa se affondi tuo fratello, se menti 24 ore al giorno, ...
Ehm ! 23 ore, un'ora la riserviamo per le 5 preghiere per chiedere perdono delle malefatte del giorno, essere perdonati e meritare il Paradiso ...

Ma che ci sto a fare ancora qui?

Aspetterò solo questa settimana poi mollo tutto! Mi sono proprio stancata! E anche Gabriele non mi chiede altro che tornare alla sua casetta! ...

***

Non mi sono stancata di leggere la storia, di leggere di voi e delle "New entry".

Ma un bravo fumettista si trova tra di voi? Ho un progetto e mi occorre un bravo fumettista! Se c'è si faccia avanti quanto prima, dopo tanto oziare qui ! Chiedo movimento alla mia maniera! Si ! Stile: "lumaca da corsa" ...Ah! Ah! Ah! :-)

"Bislema kemlin" = A presto Ciurma!

A Prestissimo!

Cirella

Geryken Trest ha detto...

allora tutto il battello cercò di capire cos'era successo.. allora la porta (chiusa dall'interno) si aprì inspiegabilmente.. alcuni mostri si trovarono lì.. allora il capitano andò lì e disse ad alta voce: "ATTENTI!! con il varco aperto da Eleu e Sebastian gli incubi sono riusciti ad entrare nel mondo reale.. ebbene sì.. non appena sebastian ed eleu completeranno la loro missione diremo subito a sebastian di riintrappolarli dato che solo lui sa il codice ed il modo di chiudere il varco". intanto dove l'ora era diversa per conto del fusorario la gente era dominata da incubi e intere città erano dominate dalla tristezza... TO BE CONTNUED...

Ho fatto quello che ho potuto fare anche se ste battute non mi convincono tanto, soprattutto perche mi sembra difficile trasportarlo poi in teatro (anche se come dice sempre l'ufficiale Francesca "non per niente siamo laboratorio") anche se devo dire che ste battute sono stato costretto a scriverle per causa di quella gran ROMPISCATOLE di Tania XD (scherzo servitore XD) vabbè siccome mi secca scrivere sempre le stesse cose leggete sopra nella fine del mio primo messaggio ed è come se fate copia e incolla qui XD XD XD... a giovedì battello!

giusy ha detto...

ciao a tutti e a Cirella e Gabriele!
sai cirè ho sognato il pupo che tornava con tutta la ciurma di là contentissimo per essersi portato dietro papà e tutti quanti! c'erano anche tua mamma, Rita, credo Gaetano... insomma all'appello non mancava proprio nessuno e mi presentava le new entry!!!
qui non vediamo l'ora di riabbracciarvi... baci baci baci nel frattempo.

Servitore PR ha detto...

Tractor con le sardine in testa non riusciva a capire cos'era successo...eppure lui non vedeva niente...ne mostri ne porta..solo sardine....
tractro:blando ma tu vedi qualcosa?!
Blando: no vi dico...è vero vi dico!!
Pietra:nemmeno io vedo niente..ufff. di ke mostri parlano!?!?
mentre mangiava una sardina Tractor eclamò:ci sono è tutto nella loro immaginazione...in realtà non c'è niente....solo loro li vedono!
Blando:perche loro si e noi no!?!?
Pietra:la paura dei loro incubi li porta a vedere ciò ke non c'è...ciò ke non esiste!!
Tracotor rideva soddisfatta...

il marchese li stava a sentire in disparte...come poteva essere ke un gruppo di marinai stralunati erano riusciti a capire tutto e lui no....

Ser. Tanyas ha detto...

intanto sulla nave..nel molo..nel paese vicino si sentiva gente che gridava...ki scappava a destra e ki a sinistra....il marchese non Riusciva a capire come poter risolvere il tutto...i tre marinai continuavano a parlare fra una sardina e l'altra....
il servitore esce assonnato dalla sua cabina svegliato dalle grida si dirige verso il marchese...ke vedendolo arrivare un lampo di genio gli passa per la testa...

Servitore: Signor marchese posso capire cosa sta succendondo!?

Marchese: vi spiegherò tutto più tardi..intanto mi dovete aiutare...siete ancora in grado di utilizzare i vostri poteri?!

Servitore: certo Signor marchese!


Il Fantasma Sanguinarius prima di scendere dal battello ha regalo parte dei suoi poteri al servitore x come si era comportato e per aver salvato Delfin...il marchese era all'occorrente di tutto ciò...il servitore quei poteri non li aveva mai utilizzati se non situazioni veramente difficili...


Marchese: allora buon servitore dovresti immobilizzare tutto e tutti tranne me e i tre marinai tractor, pietra e blando..almeno fino al ritorno di Elue e Sebastian..

uno schiocco di dita e tutto si fermo...solo il battello continuava a galleggiare...finalmente silenzio...il servitore si accorse ke in realtà aveva fermato anche il marchese pietra blando e tractor...si avvicinò a loro e schiocco le dita 2 volte..si risvegliarono di colpo...il marchese subito si mise all'opera...ed inizio a dettar ordini...si dovevano trovare Eleu e Sebastian...ma come e dove!?!?!?

zia cirella ha detto...

Fu allora che Servitore si accorse del Mozzo, bloccato dietro le casse ... ad attirare la sua attenzione era stato uno strano luccichio di un colore blu intenso proveniente da qualcosa che sembrava impigliata nella tasca dei suoi pantaloni, ... cercò di controllare meglio, ma nella posizione in cui era rimasto bloccato non si poteva far molto, come se la sua mano continuava a proteggere quell'oggetto ... anche gli altri che avevano seguito le mosse di Servitore ora erano incuriositi quanto lui ...
A rompere quel silenzio imbarazzante, pensò il Marchese.
Marchese: suvvia! Servitore, sbloccate anche il Mozzo credo che urge conoscere la provenienza di quell'oggetto!

Doppio schiocco delle dita e il Mozzo svegliandosi con una mano tenne al sicuro l'oggetto che teneva in tasca con l'altra teneva il suo coltello puntato contro chi credeva fosse una minaccia ...

Marchese: "O Buon Mozzo, non saremo certo noi a farti del male!"
intervenne pronto il Marchese

Il Mozzo sorpreso e frastornato da ciò che vedeva intorno si prodigava in mille scuse, ma anche mille domande si potevano leggere nei suoi grandi occhi.

Mozzo: scusate ... Mi scusi signor Marchese, ... ma...

Servitore: ... Si si! è da tutto il giorno che succedono cose strane

Tractor: (addentando una sardina passatale da Blando) .... molto strane

Blando: Per chi li vede e chi no... (dando una pacca sulla spalla a tractor )

A quelle parole tutti gli sboccati cominciarono a guardarsi un pò in giro, l'aria sembrava essersi fatta più fresca, e una sinistra risata li fece sobbalzare, un'immagine apparve allora su di una vela loro vicina, l'unico a non essere eccessivamente sorpreso sembrava il Mozzo che aveva riconosciuto la splendida creatura dai lunghi capelli dorati e dai terribili occhi rossi, che ora indicava uno strano OROLOGIO DALLA FORMA DI GUFO ... Ma anche il Marchese e Servitore ora vedevano in lei qualcosa di familiari e scabiandosi uno sguardo di assenso, quasi all'unisono esclamarono : " perchè l'orologio a forma di Gufo?" ...
La creatura distolse lo sguardo dal Mozzo per puntare il dito e uno sguardo di fuoco verso IL MARCHESE .....

to be continued....


*********


Insomma ragazzi, ho pensato e ripensato, di solito mi piace leggervi e non mi intrometto nella stesura del racconto che piano piano viene fuori ... ma quel Gufo! Chi ha osato nominare un Gufo? Ovviamente o è caduto li per caso (ma il caso esiste?)... o certamente un anonimo che conosce la mia sfrenata passione per i Gufi ... e ora vi beccate anche il mio intervento su questo! :-P

******
Ciao a :Giusy, Alessio e Katia e zietta da Gabriele... non vede l'ora di tornare, tutte le mattine non a che raccontarmi storie sulla casetta e i suoi amichetti ....

Qui sto ancora tenendo duro, ma già da due notti non dormo, una vicina si sposa e dalle 22,00 alle 5,30 del mattino si fa baldoria e mi hanno riferito che sarà cosi per ancora 13 giorni, tempo regolare per festa di matrimonio! Se questa notte non dormo credo che le urla che sentirete domani saranno le mie!!! ...

A presto!

Cirella

Francesca T. ha detto...

Ciao Ciurma e ciao Naviganti,
oggi il mal di gola mi opprime e il cattivo tempo mi infiacchisce.. ehm.. vagamente mi ricorda qualcosa
.. va bè..

Ma ci pensate che con questo tempo mi tocca scendere in quel di Palermo.. che dite, prendo già la Barca (un tempo si sceglieva tra moto e macchina.. come cambiano le cose.. ;))

Cmq.. stasera .. ehm.. stanotte, se nn sono troppo allampanata tipo ieri notte (mangiata di pesce a Porticello con colleghi.. capirete!).. vedo di scrivere le ultime novità.. ce ne sono un bel pò..

Adesso, scusatemi.. ma nn ce la faccio proprio.. devo assolutamente prendere qualcosa di caldo per la gola.. A voi va un pò di the? con miele e limone.. ? Ok, vado a preparare allora..

Bye bye..

PS. Taniaaaaaaa... ci vediamo domani per i DVD!!!!!

PS2. Miiiih .. Cirè i documenti dicono che sono stati inviti da Roma destinazione ESTERO... ma secondo te quanto ci sta una lettera ad attraversare il Mediterraneo? secunnu mia si la sta facennu cost to cost.. ah!ah!..

giusy ha detto...

ciao ciurmaaaaaaa, come va? francy ogni tanto mi racconta qualcosa, il resto lo leggo!
Cirella ciaoooooooo, un bacio enorme; ci mancate tanto! resisterai a cotanti fasteggiamenti o ti alzerai di notte e farai la festa alla vicina?? :)
intanto comunico a me cucina che qui si è rotto un tubo dell'acqua e si è allagato tutto: mi hanno detto che ho i muratori e l'idraulico a casa... certo che da quando sono qui pensare di passare una giornatina tranquilla a casa mia è impensabile!!!
chissà che troverò rientrando... aiutooooooooooo :)

Ser. Tanyas ha detto...

il marchese non aveva nessuna paura della strana creatura...il suo sguardo contro i gli occhi rossi fuoco della creatura.....

sia il marchese ke il servitore si aspettavano ke questa parlasse...ma niente....il piccolo mozzo cerco nelle sue tasche....prese il coltello ke aveva in tasca...era diventato rosso e caldo...come gli occhi della creatura....il servitore vide il coltello e con gli occhi dissi al piccolo mozzo di nasconderlo di rimetterlo in tasca....

intanto erano di ritorno i marinai....

solo allora la creatura si decise a parlare...

giusy ha detto...

e tutti si resero conto che, nel mondo parallelo in cui erano stati loro malgrado catapultati, quello dei sogni, tutto ciò che poteva accadere non necessariamente doveva essere terrificante...

terribile e misteriosamente bello insieme...
ogni cosa poteva essere possibile, anche la più assurda!

Anonimo ha detto...

di terrificante in quel momento c'era solo lo sguardo della creatura...ke continuava a fissare il marchese....

Intanto eleu e sebastian continuavano a vagare nel labirinto...

Francesca T. ha detto...

"Ci si riincontra, Marchese" sibilò la Creatura "attendevo da tempo questo momento, con l'inganno mi sfuggisti la prima volta.. ma nn accadrà di nuovo!".

"Io nn ho più nulla da perdere, malefica Creatura, ma la Ciurma nn ha alcuna colpa, quindi lasciali andare" Il Marchese dicendo queste parole si avvicinò alla Creatura, e così facendo le impedì di vedere cosa accadesse alle sue spalle.

Il Servitore, infatti, aveva colto un gesto del Marchese e si era avvicinato al Mozzo, gli lanciò uno sguardo sperando che capisse, ma il ragazzo era come ipnotizzato dagli occhi della Creatura. Solo quando il Marchese si frappose fra i due, il giovane sembrò come risvegliarsi.

"Cosa sta succedendo?" mormorò quasi fra se e se.

"Presto.. l'Orologio.. " gli sussurrò il Servitore.

Il mozzo guardò verso l'orologio, nn comprendendo cosa volesse dire Tanyas e solo in quel momento si accorse che gli occhi del Gufo si muovevano, come se volesse guardar meglio la scena.. anzi, come se volessero dirgli qualcosa..

***

Intanto, al di là del tempo e dello spazio, in una dimensione fatta di nubi e sogni, Eleu e Sebastian avevano perso la nozione del tempo.. Nn riuscivano a capire da quanto tempo fossero lì e quasi stavano dimenticando persino il motivo che li aveva spinti nel labirinto, quando sul coltello che Eleu teneva tra le mani, tornarono ad incendiarsi "KELYAM". Eleu mormorò quelle parole come se le sentisse per la prima volta, poi qualcosa la riscosse
"Mastro Sebastian! dobbiamo andare.. presto.. o dimenticheremo ogni cosa.. i sogni sono sogni e bisogna lasciarli nel loro mondo.. e noi dobbiamo tornare nel nostro al più presto!.. "
Sebastian stentò a riscuotersi da quello strano torpore che lo aveva afferrato.
"Eleu?.. piccola fata dei miei sogni, cosa dici?.. io.. oh, si.. credo di ricordare "disse fissando il coltello che Eleu gli mostrava.
"Oh.. ma c'è mia madre lì.. ed è tanto bello star qui a giuardarla.. pensi che io possa parlarle? magari se mi avvicino un pò.."
Eleu lo tirò per una manica "No, mastro Sebastian, assolutamente no.. Vieni, seguimi.. ti spiegherò dopo.. adesso dobbiamo andare.. prima che sia troppo tardi.. "

To BE CONTINUED..

Ciurma! Ci si vede Martedì..

Ricordo a tutti che vorremmo iscriverci in Palestra da Giovanni Di Salvo: Lunedì e Mercoledì alle 20.
Chi è interessato si faccia sentire o vedere,portando adeguato Certificato medico per l'Iscrizione.

A prestooo..

Ser. Tanyas ha detto...

Presero a camminare....l'uno accanto a l'altro..mano nella mano...nel coltello di Eleu si evidenziava ancora di più il nome...di un rosso fuoco e caldo come non mai.....fortunamente Eleu aveva una buona memoria...subito si ritrovarono fuori da quel mondo tanto strano....

no, non eraro fuori....dovevano ancora vedersela con "l'essere"......

Eleu di colpo sbiancò...non sapeva cosa fare...mastro Sebastian ke sembrava ancora stralunato dal mondo dei sogni...

Anonimo ha detto...

Eleu cerco di tirare il maestro Sebastian....se riuscivano ad arrivare all'entrata erano salvi.....buoi fitto e solo quello vedeva Elue...ke di colpo si fermò....

giusy ha detto...

per cirella: a parte mancarci un sacco... tu e il tuo bimbetto... ti ho trovato l'acaiiiiiiiiiiiiiii! ce l'ho in parafarmacia e lo sto prendendo per mia mamma. finora sono riuscita a trovarlo solo titolato al 20% in polifenoli (per distribuzione farmaceutica, perchè su internet trovi di tutto, ma non so cosa in realtà ci sia dentro e non sono prodotti distribuiti da depositi che trattano farmaci, quindi preferisco non fidarmi!) ma non dispero, col tempo, visto che tratteremo la fitoterapia sempre di più, di trovarlo a titolazioni più alte!
baci enormi a tutta la ciurma!!! ci vediamo per la visione del dvd... ehi ne voglio una supermegacopia!!!! :)

zia cirella ha detto...

SALVE CIURMA!

Sembra un secolo che non ci si sente e ancor più che non ci si vede! Incredibile, ma vero dall’ultima volta che ci siamo sentiti non ho fatto altro che andare su e giù per Km e Km tra fotocopie e fotocopie e fotocopie a non finire, e timbri e turni e colloqui inutili e … meglio non pronunciarsi oltre … E quando finalmente sembrava che fossimo arrivati alla conclusione?
- Manca un originale di un tal doc,
-Ma non era previsto, l’originale bisognava lasciarlo in ambasciata …
-Ora serve!
Ma non sarà fatto prima di lunedì quando gli uffici riapriranno al pubblico!
Eh?... !!!

... e fatto questo? manca ancora un ... FOTOCOPIAAAAA ....

Il mio disgusto è arrivato oltre le stelle, oltre la nostra Galassia, un alieno di passaggio mi ha inviato un messaggio:

Cirè della Terra! … pò vomitari anticchia chju arrassu nca cca semu tranquilli cu li nostri guai e chiddi di latri su superchiu!


E cosa potevo dire? Mi sono zerbinata con mille scuse e comincio a pensare di svignarmela in giornata stessa.

Ho il voltastomaco pure a guardare fuori dalla finestra, mi sento impotente davanti a questo sistema di corruzione sfacciata, di menzogne a non finire,di uffici sudici, di puzza insostenibile ovunque ti trovi, dove non ti puoi rivolgere a nessuno per un minimo di giustizia.

Basta! Voglio tornare a casa ! Voglio mollare tutto. E’ veramente troppo per me. Non riuscirò a sostenere un’altra settimana che poi saranno minimo due. Devo dire assolutamente BASTA!

Mi è arrivata giusto ora telefonata ... altra maz... oggi alle 15,00 ultima firma!

Non so se posso crederci, se cosi' fosse, dopodomani potrei essere a Rabat, timbro e traduzione e puntatina ambasciata italiana di Casablanca e finalmente a casa!!!????

Non oso più pensare...

***

Cara Giusy, mille grazie per la tua cotinua ricerca, anche se la persona per la quale era iniziata, é andata ... continueremo comunque la ricerca.
Inutile dire quanto ci mancate voi!

***

Se Sabato 7 riusciro' ad essere con voi per la visione del ormai mitico DVD ...Ah! Non oso immaginare!

A presto!
Spero!

Cirella

giusy ha detto...

cirè io infatti a to soru ci avia dittu di non pubblicare più il commento non collegando più le due cose... pensavo fosse anche per altro! scusa... anche qui non vediamo l'ora di rivederti; anche se sarai, temo, leggermente esaurita!!!! :) bacio enorme anche a gabry e a Salem

caffarina ha detto...

Ho pubblicato io!! Ho il potere si pubblicare e spubblicare... vò essiri spubblicata? se si, in che senso? auhauhhaahu

Ma povera Cirèèèèèèèèèèèè, quando torni siediti sotto il gelso e ti rilassi!!

Ciao a tutti dalla piovosa Caffaro Bridge

Anonimo ha detto...

vi seguo anche se nn scrivo!!!
PARDON..
a domani! :)

zia cirella ha detto...

SALVE CIURMA!

Siamo tornati! Siii! Siamo proprio a Marineo City!!!

Siamo contenti che anche le nostre valigie sono infine arrivate e ...

che non è bello passare nel giro di poche ore dall'estate all'inverno ... (mi sto raffreddando!)...

e che sono stanca e mi devo riprendere ... quindi:

as-salam ‘alaykum (“sia la pace su di voi”)

e a presto!

Cirella

Anonimo ha detto...

eleu sentiva un respiro profondo...ke non proveniva ne da lei sicuramente era mastro sebastian..ke non era più abbituato a traversate di questo genere....le mani dei due si strinsero con più forza...si avvicinarono ancora di più...di colpo udirono una voce....ma non era quella già sentita dell'essere...era una voce che si sentiva in lontananza... ke chiamava i loro nomi...

Ser. Tanyas ha detto...

si misero a correre più velocemente verso un punto piccolo piccolo ke emanava un pò di luce....eleu: "al mio tre ci tuffiamo verso il buco...uno..due...treeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!"
furono catapultati finalmente nella dimenzione terrestre dove a gridare i loro nomi c'erano Jack e Elizabeth...uno..due..tre.. capriole...si fermarono proprio davanti ai piedi dei due marinai ke vedendoseli di davanti esclamarono....Jack: era ora accipicchia....da ore qui a cercare!!!!! ElizabetH: a cercare acciderboli!!!!!!!!

Mastro Sebastian ed Eleu si misero a ridere alle parole dette dai marinai....poi con l'aiuto dei marinai si alzarono...Jack:forza ke vi portiamo al battello...ke il marchese e il capitano chiedono di voi!! Elizabeth credo che ci daranno un premio per aver trovato i nostri amici...tu ke desideri?!?!?io una cassa piena zeppa di aringhe....buoneeeeeeee!!!!!!!!"

Elizabeth aveva un brutto presentimento....ma rispose ke anche lei si sarebbe accontentata delle aringhe... ed andarono verso il battello dove non solo li aspettavano i marinai, il capitano e il marchese ma anche la creatura misteriosa...

Anonimo ha detto...

esistono, a mio parere, molti modi per uscire di scena, e quando e' il momento di farlo bisogna scegliere quello giusto. la verita' e' che ci si prova ad andare avanti,ma poi sopraffatti ci si arrende, non e' un segno di debolezza, ma di grande umanita'.e quindi vale la pena provare. gracias

zia cirella ha detto...

SALVE CIURMA!

Avete anche voi il blocco della scrivanomania?

Io non mi sono ancora ripresa, ma cmq sto cercando di fare ... cose ... forse fra qualche tempo se la lagnusia non mi prende di nuovo si vedranno i risultati del mio ... estenuante lavoro!

Ma giusto qualche minuto fa, ho letto una frase in un libro preso a caso

(non si può fare altrimenti, vista la catalogazione ...!!!)

nella Biblioteca, in casa dell'Ufficiale di Coperta ...

Mi è piaciuta e la comunico anche a voi :

***

"...Osservare laicamente i fenomeni attorno a noi,
porsi domande e trovare il piacere di ottenere risposte o di proseguire nel dubbio , relazionarsi con l'altrui pensiero,
percepire il cambiamento, anche su una prospettiva storica, dalla scala dei milioni di anni a quella dei pochi secondi,
scoprire le connessioni tra i saperi e di godere di come uno fecondi l'altro,
seguire un filo rosso, azzurro, verde, bianco o nero che leghi tutte le cose, e scegliere in questa matassa il filo che più aggrada e seguirlo in piena libertà,
incrociandone altri, fermandosi un attimo, proseguendo o cambiando colore e poi ritrovare casualmente quello lasciato prima... "

("Filosofia delle nuvole" di Luca Mercalli)

Il libro lo trovo principalmente una palla basato sulla meteorologia, ma con questo suo insistere sul Dubbio , mi costringe a leggere ...
Infatti più avanti citando un milione di scrittori che hanno parlato del tempo :

"Saetta prevista vien più lenta"
(Dante Paradiso canto XVII).


"Invece di farne ragione d'ansia, approfittiamo della previsione meteorologica per rendere più serena la nostra vita anche se ci sono nuvole nere all'orizzonte, facciamone elemento educativo per convivere con il dubbio.
E' uno dei pochi settori della vita quotidiana nei quali la previsione ha buone probabilità di realizzarsi, ma occasionalmente sbaglia e ci sorprende; questo deve stimolarci a dedicare ogni giorno un pensiero alla comprensione delle misteriose leggi che governano l'incertezza."

***

E vi pari nca fini??? :

***

Il DUBBIO, con la quale la scienza da sempre scende ad oneste trattative, fa inesorabilmente parte del nostro destino.

***
UHM! ...
Lui continua, ma io per il momento vi lascio!

Ciao

Cirella

Francesca T. ha detto...

Oh babba, cosa vorresti dire con quel "vista la catalogazione" che per caso nella biblioteca Ufficiale del Battello regna, sovrano e attualmente incontrastato, Messere Disordine????

Nca ragiuni ha.. ih!ih!ih!.. approfitterò delle vacanze Natalizie per riorganizzare il tutto.. non temere.. Anzi, vidi di darimi na manu, a tal proposito.. Intenderei catalogare ogni folio, scritto stamppato presente nella suddetta Biblioteca.. mmm.. mi sa che servono pure le vacanze di Pasqua e quelle Estive.. ah!ah!ah!...

La scrivanomia dell'Ufficiale non è a riposo, ma impegnata in altre e sempre ebbre attività.. Spero quanto prima di avere qualcosa da mostrare alla ciurmetta.. Intanto per questo fine settimana vediamo di pubblicare un nuovo post.. a chi ha orecchie ebbre per intendere, intenda!!!

Però avete vista che belli i fiocchi di neve? E' stata la nostra PR o MarraSat? Belliiiii...

Per quanto concerne il libro, hai ragione è una NOIA colossale.. però mi ha attratto il titolo e la prefazione di Fazio (che è davvero meritevole.. considerato che io le prefazioni nn le leggo mai!). Lo scrittore ha il pregio di citare frasi e pensieri davvero interessanti.. Cmq ancora l'è finiri di leggiri.. attendo l'estate per farlo, x il momento mi accontento di contemplarle le nuvolette..

Va bè.. x stasera passo e chiudo.. Ci vediamo al Parkinson tra un pò con la Ciurma..

Buon fine settimana a tutti i navigantiiii...

Ser. Tanyas ha detto...

buon giorno ciurma....Cirella abbiamo recuperato le forze....quindi in teoria dovremmo riniziare a riscrivere....Uffiiiiii i fiocchi sono stati messi da MarraSaT....io nun lu sapia fari...ihihihihi.....
ci sentiamo presto ciaoooo!!!!

zia cirella ha detto...

SALVE CIURMA

Ufficiale di Coperta, mi costringe a rispondere!:

Babba! Dire che Messere Disordine è il sovrano incontrastato della Biblioteca "è molto limitativo"!

Cercare un libro in quel kaos è come "cercare un ago in un pagliao", una vera e propria impresa, una caccia al tesoro dagli esiti imprevedibili ...

(vidi a chi libru ivu a finiri ... cu mi cci purtava? io e la meteoroligia chi avemu in comuni? ...certo le nuvole le adoro ...indubbiamente il titolo mi ha ingannato! Fazio e ddi 10mila citazioni, puru....) ...

Per mettere in ordine con stile, ci vuole un "tour de force", dei più intraprendenti bibliotecari di tutti i tempi da Ninive ad Alessandria, dall' Abbazia di Montecassino a Citeax, dalla British Library alla Library of Congress (solo per citarne qualcuna...)...

altro che vacanze di Natale !!! Per Ferragosto forse!!!...

E cmq, catalogare libri sia reali che virtuali mi affascina ... Ma picchi un mi impegnavu a fari la bibliotecaria??? Una di quelle con i super Pass...

Avere l'opportunità di leggere strani libri non esponibili, di entrare nelle segrete stanze dove nessun lettore ha accesso se non che con milioni di raccomandazioni e tanto di tesserini speciali ... dove neanche a Dan Brown hanno concesso di metter piede ... e dove io mi sono trovata per sbaglio AH! AH! AH! ... :-)
almenu pi sbaglio ci misi pedi anche si pi pochi secondi e mi mannaru a mali paroli peggio di quando ho toccato la stele al British Museum ...
Babba! Ti lu ricordi l'allarmi? :-S


E va bè! "un'altro filo un'altra storia", per farla sempre alla Luca Mercalli, e come cita lui stesso :

"Quando arriverà l'ora più importante, l'ultima,
e mi chiederanno cosa ho fatto di bello,
io risponderò che ho guardato le nuvole:
le nuvole che vanno ... per il cielo."
(Nino Costa)

"...e qualche migliaio di casini tutte le volte che distoglievo lo sguardo dalle nuvole"
(Cirella)
:-S

***

OK ! Ciurma avete dato occhiata al Provocopuscolo? :
Proxima estacion: Santiago ... Bellissima testimonianza!

E "Momenti Poetici"?

Ricordo Ezio un bambinetto di cinque o sei anni, fratellino di un'amico di amici ... sono frastornata e sorpresa da "questo filo", mi fa molto piacere leggerlo! Complimenti!

***

A presto Ciurma! Torno al mio lavoro...

***
PS: Il libro si fa sempre più palloso ... sto rivalutando la posizione di Saramago ... chi ha orecchie ...;-)

Ciao Cirella

giusy ha detto...

ehm... a proposito di casa dell'Ufficiale e dei suoi libri... mi sono catapultata in uno di questi, mentre ero in bagno a fare la tintura per i capelli (picchì vi pari normale ca mi la và fazzu nni me cucina?) e mi è piaciuto moltissimo! "le equazioni dell'anima" credo si intitoli... e parla di Jung e Pauli due geni alle soglie della seconda guerra mondiale che si sono conosciuti prima professionalmente, poi stimandosi reciprocamente, sono divenuti amici...

Uffi quando lo finisci sei pregata di prestarmelo... thanks!

Veronica ha detto...

e neve fu!!!

sento parlare di libri.. bene... indagherò in questi giorni mi è tornata la voglia di leggere sapete consigliarmi qualcosa??

giusy ha detto...

veronica bellissimi i fiocchi di neve... anche a me, dopo troppo tempo, è tornata la voglia di leggere! drizzo le antenne
se qualcuno ha qualcosa da consigliare!!!

Nel Periodo Natalizio in quale avventurà si imbarcherà il Battello?

SI RIPARTEEEEE!!!!!


ilbattelloebbro


Si continua a veleggiare...

A tutti i marinai dell'Ebbra Ciurma e agli altri naviganti!
Ci vediamo domani 29/09/09 alle ore 21 al parco robinson..nn mancate!!!!!

Che saggio sarà???

La strega comanda Opuscolo Opuscolo..

In che giorno il Battello raggiungerà il Teatro in Fondo al Mare?

Pubblicare o non pubblicare: questo è il problema

Proviamo a lanciare un sondaggio: cosa vi piacerebbe che la compagnia del battello mettesse in scena tra le seguenti opzioni?